Home > COMUNICATI STAMPA > Rimborsi abbonamenti Tper non goduti causa Covid: dal 10 agosto al via le procedure

Rimborsi abbonamenti Tper non goduti causa Covid: dal 10 agosto al via le procedure

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Ufficio Stampa TPER

Dal 10 agosto prossimo sarà possibile presentare domanda di ristoro per gli abbonamenti mensili ed annuali Tper non goduti in ragione dell’emergenza Covid. Come stabilito nelle linee guida approvate dalla Giunta regionale nel rispetto delle disposizioni nazionali, avranno diritto al rimborso (per i giorni di mancato utilizzo) tramite voucher della validità di un anno dalla sua emissione, gli abbonati mensili ed annuali di due precise categorie:

STUDENTI per il periodo 23 febbraio – 3 giugno 2020;

LAVORATORI-PENDOLARI per il periodo 8 marzo – 17 maggio 2020;

Si ricorda che il ristoro per il mancato utilizzo può essere richiesto solamente in caso di chiusura delle scuole/università nel caso di studenti e della chiusura temporanea, per ottemperare a DPCM e Ordinanze regionali, dell’azienda in cui ogni utente lavoratore presta la propria attività.

E’ necessario che il periodo di mancato utilizzo del trasporto pubblico sia continuativo.

Tutti i dettagli sono riportati al link www.tper.it/rimborsicovid.

Per tutti gli abbonamenti annuali è possibile utilizzare al medesimo link una comoda e veloce procedura on-line ottenendo il voucher via mail in tempo reale.

Per gli abbonamenti mensili e per altri titoli rimborsabili è, invece, necessario rivolgersi presso uno dei Punti Tper.

Le domande di ristoro saranno ricevute sino al 30 novembre prossimo; non è, pertanto, necessario affrettarsi. On-line il link sarà disattivato alla mezzanotte del 30 novembre.

I voucher sono immediatamente spendibili.

Rispetto alle prime informazioni fornite sulle modalità di accesso ai voucher, è sopravvenuta una novità che va ulteriormente incontro alle domande degli utenti: il voucher sarà utilizzabile anche in più tranche, sino al suo esaurimento. Sarà dunque possibile utilizzarlo per acquistare abbonamenti o titoli di viaggio ordinari scalando l’importo dal voucher stesso sino a consumarlo tutto purché ciò avvenga entro un anno dalla sua emissione.

Oltre agli abbonamenti, hanno diritto al ristoro, sempre a partire dal 10 agosto, anche gli Ecoticket con scadenza dall’ 8/3/2020 al 17/5/2020. Il rimborso avrà luogo in biglietteria dove il richiedente compilerà l’apposito modulo di autocertificazione e dove avverrà la verifica del numero di giornalieri rimasti e la loro scadenza.

Per gli abbonamenti oggetto di accordi di mobility management (ad esempio: abbonamenti scontati in convenzione con l’azienda in cui un utente è impiegato, oppure nel caso di abbonamenti agevolati per studenti e dipendenti UniBo e UniFe) la possibilità di verificare il diritto al ristoro è in capo solamente all’azienda/ente e non all’utilizzatore dell’abbonamento agevolato.

Per chi ha già chiesto e ottenuto il Bonus Idrocarburi, il voucher viene calcolato sulla parte residua.

Per gli studenti under 14 (nati negli anni dal 2007 al 2014), che dal prossimo settembre avranno in tutta la Regione l’abbonamento gratuito, è possibile richiedere il rimborso anche tramite bonifico indicando un IBAN per l’accredito.

Regole particolari valgono per alcune tipologie di abbonamento. Per quelli mensili, annuali e annuali per studenti della tipologia “Mi muovo anche in città” è previsto il rimborso esclusivamente per la tratta ferroviaria pagata dall’utente. Per questi casi la richiesta di rimborso va presentata all’azienda TrenitaliaTper anche se gli abbonamenti sono stati emessi da Tper SpA.  Per tutte le info su questo specifico caso occorre rivolgersi a TrenitaliaTper  ( www.trenitaliatper.it  ).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi