COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > “Risultati di uno studio multicentrico internazionale a partecipazione Unife”

“Risultati di uno studio multicentrico internazionale a partecipazione Unife”

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Comunicazione Istituzionale e Digitale Unife

Pubblicati i risultati di uno studio multicentrico internazionale a partecipazione Unife

Unico gruppo italiano di ricercatori a prendere parte allo studio dell’OMS, quello del Prof. Tognon

Obiettivo, facilitare l’individuazione di un virus all’origine di numerose patologie

Un importante riconoscimento scientifico per Mauro Tognon, Professore Ordinario di Biologia Applicata della facoltà di Medicina, Farmacia e Prevenzione dell’Università di Ferrara.

Il gruppo del Prof. Tognon è l’unico gruppo italiano di ricercatori presente nella collaborazione internazionale voluta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) per uno studio multicentrico sul virus BK (BKPyV).

“Lo studio – spiega Tognon – è stato dedicato alla standardizzazione dei metodi impiegati per valutare la quantità di DNA di questo virus in campioni forniti ‘in cieco’ dalla stessa OMS. Negli ultimi anni, infatti, è emersa l’importanza di valutare in maniera univoca questi valori in campioni umani ottenuti da pazienti affetti da patologie dove si sospetta un ruolo del virus come agente patogeno. Tali studi saranno molti importanti anche in clinica con particolare riferimento ai centri di trapianto di rene. Infatti studi recenti indicano in BKPyV come il responsabile del rigetto dell’organo trapiantato fino al 35% dei casi.”

“Nel corso dello studio – conclude Tognon – è emerso che tra i risultati più significativi vi erano quelli prodotti dal gruppo dell’Università di Ferrara. L’attività svolta a Ferrara e in altri 30 Centri è stata pubblicata dalla rivista Biologicals”.

Articolo originale: “The development and establishment of the 1st WHO BKV International Standard for nucleic acid based techniques” a cura del National Institute for Biological Standards and Control, UK.

Da: Comunicazione Istituzionale e Digitale Unife

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi