Home > COMUNICATI STAMPA > Riti popolari, sporche guerre e stupefacenti miracoli. Le credibili scritture etno-antropologiche della finzione

Riti popolari, sporche guerre e stupefacenti miracoli. Le credibili scritture etno-antropologiche della finzione

Da: Organizzatori

La mostra, allestita presso la sala esposizione del Liceo Artistico Dosso Dossi di Ferrara e in parete fino a domenica 17 marzo, è inserita nel programma di Views 2.0 – Narrazioni Liquide. Festa Internazionale dell’Antropologia Visuale, organizzata dall’Università di Ferrara e della quale il Dosso Dossi è partner.
Bruno Vidoni effettuò i propri studi artistici proprio al Dosso Dossi di Ferrara. Il liceo artistico ne ricorda annualmente la figura artistica, attraverso l’assegnazione di una borsa di studio per due studenti meritevoli del quinto anno.

Artista, fotografo, ma pure ricercatore di etnografia e di storia locale, Bruno Vidoni (1930-2001) è entrato nella storia della fotografia italiana per alcuni falsi reportage di guerra (in primis quello dedicato alla Cambogia/ guerra del Vietnam) realizzati dietro casa, con l’intento di dimostrare che il foto reportage bellico da tempo non riesce più a documentare nulla, ma solo a veicolare luoghi comuni utili alle esigenze dei grandi gruppi editoriali e di potere. Oltre al falso reportage sulla Cambogia, la mostra popone anche due produzioni strettamente legate alla dimensione linguistica dell’etnografia: un falso reportage sul rito spagnolo della corrida, e una serie di ex voto “laici”, cioè falsi dipinti votivi con cui l’artista centese ha esplorato le dinamiche del sacro e della devozione popolare.

L’inaugurazione ufficiale avverrà giovedì 14 marzo, giornata d’apertura delle iniziative cittadine legate a Views 2.0, alle ore 18. Il Dosso Dossi ospiterà inoltre alcuni incontri inseriti nel ricco programma della rassegna: sabato 16 alle ore 10 è infatti prevista una visita guidata alla mostra e, a seguire, si svolgeranno due conversazioni (aperte al pubblico) nella biblioteca dell’istituto ferrarese. Alle ore 10,30 il professor Giuseppe Scandurra (Università di Ferrara) parlerà di Antropologia visuale, narrazioni liquide, scritture ibride mentre alle ore 11.15 Roberto Roda (già Centro Etnografico Ferrarese) interverrà su La tradizione popolare della pittura votiva e la pittura narrativa contemporanea: l’ex voto laico da Dino Buzzati a Bruno Vidoni e oltre.

Bruno Vidoni (1930-2001). Riti popolari, sporche guerre e stupefacenti miracoli. Le credibili scritture etno-antropologiche della finzione. Mostra retrospettiva d’arte.
A cura di Emiliano Rinaldi e Roberto Roda.
Ferrara, Sala espositiva del Liceo artistico “Dosso Dossi”, via Bersaglieri del Po, 25.
Dal 9 al 17 marzo. Orari: tutti i giorni 10:00-12:00 e 16:00-18:00. Inaugurazione 14 marzo, ore 18.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi