COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Sabato 12 dicembre a Fosso Ghiaia di Ravenna assemblea celebrativa per i 70 anni di Apimai

Sabato 12 dicembre a Fosso Ghiaia di Ravenna assemblea celebrativa per i 70 anni di Apimai

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Ufficio Stampa UNCAI

Roberto Tamburini, presidente di Apimai Ravenna: “Senza agevolazioni dalle istituzioni, tocca alla filiera riconoscere il giusto reddito anche ai contoterzisti”

Sabato 12 dicembre a Fosso Ghiaia (RA), si svolgerà l’Assemblea 2015 del consorzio APIMAI, l’Associazione Provinciale Imprese Meccanico – Agricole – Industriali di Ravenna. L’assemblea sarà anche l’occasione per celebrare i 70 anni di storia di APIMAI e consegnare i premi fedeltà associativa 2015. Interverranno il Presidente APIMAI Roberto Tamburini, il direttore Roberto Scozzoli, il presidente Nazionale UNCAI Aproniano Tassinari, il Vice Sindaco di Ravenna Giannantonio Mingozzi e i responsabili commerciali degli sponsor Maschio-Gaspardo, John Deere e Syngenta. L’assemblea vedrà inoltre la partecipazione dell’attore teatrale e cinematografico Ivano Marescotti.
“Ci sono stati anni favorevoli alla crescita dell’attività conto terzi”, ha detto Roberto Tamburini in un’intervista su Mondo Agricolo di novembre dove traccia la strada che i Contoterzisti dovrebbero seguire. “Ora siamo in un periodo in cui il contoterzista deve essere molto oculato. Dalle nostre parti, in Romagna, gli agromeccanici si sono attrezzati di tutte le macchine necessarie alle coltivazioni, ricercando l’innovazione e l’accorpamento poderale per l’ottimizzazione delle lavorazioni e dei cantieri. Oggigiorno, però, si lavora con margini irrisori, facendo il bene a tutti, ma non a noi stessi, e non ricevendo aiuti, sovvenzioni, agevolazioni economiche da nessuno. Tocca quindi ai costruttori di macchine aiutare i contoterzisti, per esempio attraverso pacchetti comprensivi non solo del costo macchina, ma anche di rotture e ricambi, per un costo orario e un piano di ammortamento dei macchinari certi. Solo in questo modo noi agromeccanici possiamo costruire un solido progetto industriale”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi