COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Sabato 2 aprile a Cento celebrazione per il 70° anniversario di Cna Ferrara

Sabato 2 aprile a Cento celebrazione per il 70° anniversario di Cna Ferrara

Tempo di lettura: 2 minuti

da: ufficio stampa Cna Ferrara

La cerimonia a Palazzo del Governatore alla presenza delle autorità locali.
La Cna premia gli imprenditori di più lunga fedeltà associativa.

Inizieranno sabato 2 aprile a Cento, a Palazzo del Governatore (Sala Rossa), le celebrazioni per il 70° anniversario della fondazione della Cna di Ferrara, che coinvolgeranno centinaia di imprenditori e imprenditrici trasformandosi in una occasione di festa e, al tempo stesso, di riflessione sul valore odierno della rappresentanza e il ruolo delle piccole e medie imprese nell’economia provinciale.
L’importante iniziativa, intitolata “70 anni di Cna: valori e opportunità per la crescita delle imprese del territorio”, vedrà protagonisti imprenditori centesi associati alla Cna per periodi compresi tra i 25 e i 45 anni, dirigenti artigiani e dipendenti di più lunga anzianità lavorativa. Si inizierà alle ore 9,30, con gli interventi del sindaco di Cento Piero Lodi; del presidente della Cassa di Risparmio di Cento, Carlo Alberto Roncarati; del presidente di Banca Centro Emilia, Giuseppe Accorsi; di Stefano Grechi, presidente dell’Area Cna dell’Alto Ferrarese e di Alberto Minarelli, presidente provinciale della Cna. Quindi, seguiranno le premiazioni.
“È sicuramente un onore – commenta Stefano Grechi – ritrovarsi a premiare gli imprenditori che, da anni, costituiscono il tessuto vitale della Cna. Si tratta di artigiani e artigiane, che hanno saputo svolgere al meglio il proprio lavoro, materializzando idee e ispirazioni attraverso le proprie aziende, divenute traino, vanto ed eccellenza produttiva della nostra provincia”.
Dunque, sarà un’occasione di festa e di riflessione, quella di sabato a Cento: “Per il cammino intrapreso – conclude Grechi – e il percorso, compiuto da tanti nostri associati, insieme alla Cna, affrontando continuamente cambiamenti, eventi drammatici come il sisma 2012 e le congiunture economiche di un mondo che gira sempre più veloce”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi