Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > Saggezza: imparare dai nemici
Shares

Iniziamo presto, da bambini. I nostri primi nemici ce li facciamo quando iniziamo a relazionarci con i coetanei a scuola, e, volenti o nolenti, non smettiamo più.
Prima il compagno dispettoso, poi l’amico invidioso o magari il bullo, e man mano che si cresce il collega di lavoro, per i più sfortunati il capo, l’ex fidanzato, il vicino di casa e via dicendo.
Perché la verità è che qualsiasi cosa, anche la più piccola, potrebbe crearci dei nemici, più o meno rancorosi, vendicativi o addirittura pericolosi.
Scontrandoci presto con questo ostacolo della vita, iniziamo presto anche ad affrontare la grande sfida che lo accompagna, quella di non reagire, non cedere alle provocazioni, e non farci risucchiare in un circolo vizioso di cattiverie.
Ma se questa già ci sembra ardua, ve ne è una che lo è ancora di più: imparare dai nostri nemici.
Imparare la pazienza, imparare a riconoscere come non vorremmo mai diventare e rimanere fedeli a noi stessi.
E per assurdo proprio da loro potremmo ricevere la lezione migliore, perché è anche quella che ci richiede uno sforzo maggiore.

“L’uomo saggio impara molte cose dai suoi nemici”
Aristofane

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
I DIALOGHI DELLA VAGINA
Il pranzo della suocera
Lezioni di pensiero
Il valore dei nonni
L’unione (europea) non fa la forza

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi