Home > COMUNICATI STAMPA > Sagra dell’Anguilla 2016: la ‘regina delle valli’ e buona musica al Ristorante La Barcaccia

Sagra dell’Anguilla 2016: la ‘regina delle valli’ e buona musica al Ristorante La Barcaccia

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Organizzatori

Il ‘Giò Belli Jazz Manouche Duet’ a La Barcaccia

Ultimo appuntamento con ‘I Giovedì di Comacchio Jazz’, le cene con menu a tema e buona musica promosse nell’ambito della Sagra dell’Anguilla 2016. Giovedì 6 ottobre al Ristorante La Barcaccia di piazza XX settembre sarà ‘Sua maestà l’Anguilla: buon cibo e jazz’. In tavola, a partire dalle 20, attesa golosa a sorpresa, spaghettini ‘Felicetti’ in carbonara d’Anguilla, straccetti al ragù di Anguilla, brodetto di Anguilla ‘a bac d’easen’ e sformatino di zucca con salsa di uva fragola che saranno accompagnati a ‘vini delle sabbie’ del Bosco Eliceo (costo: euro 42,00 a persona – prenotazione consigliata allo 0533 311081). Ma, anche e soprattutto, alle sonorità gipsy manouche del ‘Giò Belli Jazz Manouche Duet’. Il duo di chitarre composto da Giò Belli e Marco Gelli proporrà infatti una interessantissima e coinvolgente performance dedicata ai ritmi gipsy jazz della musica manouche del grande Django Reinhardt, unione tra la tradizione musicale tzigana, con il suo virtuosismo eclettico, ed il jazz americano con la sonorità e la creatività dello swing anni trenta. ‘Vivo di continua ricerca per scoprire nuovi linguaggi – spiega Giò Belli, il fondatore del gruppo – e questo mi fa provare la rinnovata sensazione del ripetersi dello stupore iniziale. Comunicare con la musica, questo è per me la chitarra, questo per me è il Jazz e la musica manouche. Anche perché, per viverla appieno, non basta una chitarra, bisogna viverci dentro e quando mi sveglio dico sempre ‘Good Morning Django!”. Gli eventi del Comacchio Jazz Festival 2016 si concluderanno sabato 8 ottobre alle 21 nella splendida cornice del monumento simbolo di Comacchio con ‘Pianoforte in Jazz a Trepponti’, concerto jazz trip che vedrà la presenza di un terzetto di giovani artisti emergenti sul panorama jazz italiano (Andrea Ferrario, sax; Giannicola Spezzigu, contrabbasso e Marcello Molinari, batteria) guidati dal pluripremiato pianista Claudio Vignali. Che sarà preceduto, alle 18, dall’aperitivo musicale con il sound del Jazzin’Duo: Luca Qaudrelli (sax) e Andrea Bolognesi (piano).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi