Home > COMUNICATI STAMPA > Salute. Lotta ai tumori del seno, la Regione Emilia-Romagna al fianco di “Race for the Cure Bologna”. La 13esima edizione dal 20 al 22 settembre. Bonaccini: “Vicini alle donne, nella prevenzione e nella cura”

Salute. Lotta ai tumori del seno, la Regione Emilia-Romagna al fianco di “Race for the Cure Bologna”. La 13esima edizione dal 20 al 22 settembre. Bonaccini: “Vicini alle donne, nella prevenzione e nella cura”

Da: Ufficio Stampa Giunta Regionale Emilia Romagna

Salute. Lotta ai tumori del seno, la Regione Emilia-Romagna al fianco di “Race for the Cure Bologna”. La 13esima edizione dal 20 al 22 settembre. Bonaccini: “Vicini alle donne, nella prevenzione e nella cura”

Il presidente ha incontrato oggi, in viale Aldo Moro, Carla Faralli, responsabile del comitato Emilia-Romagna Susan G. Komen, l’associazione che organizza l’evento

Bologna – Insieme nella lotta ai tumori del seno. Con tre giorni – dal 20 al 22 settembre – di iniziative gratuite per tutti, che si concluderanno con la tradizionale corsa finale.

È la 13esima edizione di “Race for the Cure Bologna”, che si svolge anche quest’anno con il patrocinio e la partecipazione della Regione Emilia-Romagna. Proprio oggi il presidente, Stefano Bonaccini, ha incontrato nella sede di viale Aldo Moro Carla Faralli, professoressa ordinaria di Filosofia del diritto dell’Alma Mater e responsabile del comitato Emilia-Romagna Susan G. Komen, l’associazione organizzatrice dell’evento. Era presente anche il sottosegretario alla presidenza della Giunta, Giammaria Manghi.

“Condividiamo pienamente il vostro impegno di sensibilizzazione sulla prevenzione e sulla diagnosi precoce, insieme al messaggio di incoraggiamento e speranza che portate a tutte le pazienti- ha sottolineato Bonaccini-. Come Regione siamo vicini alle donne, dalla prevenzione alla cura: proprio per migliorare ancora di più il percorso di screening, che vede un’adesione altissima, di diagnosi tempestiva, terapia e controllo, abbiamo creato la Rete regionale dei Centri di senologia. Su una patologia così importante- ha aggiunto il presidente- non possiamo fermarci, anzi: lavoriamo perché la qualità del servizio cresca ancora di più. E questo- ha concluso Bonaccini- anche attraverso la collaborazione con associazioni di volontariato attive in quest’ambito, come la Susan G. Komen. Realtà a cui va il nostro ringraziamento per il prezioso lavoro che svolgono, non solo in queste occasioni, ma quotidianamente: unire le forze e fare rete è sempre importante, a maggior ragione quando si parla di salute”. /CV

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi