COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > Sanità. Il presidente Bonaccini: “Il provvedimento disciplinare aperto dal presidente dell’Ordine dei medici di Bologna contro l’assessore Venturi va al di là del comprensibile. A Sergio la mia solidarietà e quella della Giunta, insieme intendiamo proseguire nel rafforzamento del sistema sanitario regionale”

Sanità. Il presidente Bonaccini: “Il provvedimento disciplinare aperto dal presidente dell’Ordine dei medici di Bologna contro l’assessore Venturi va al di là del comprensibile. A Sergio la mia solidarietà e quella della Giunta, insieme intendiamo proseguire nel rafforzamento del sistema sanitario regionale”

Shares

Da: Regione Emilia Romagna

Sanità. Il presidente Bonaccini: “Il provvedimento disciplinare aperto dal presidente dell’Ordine dei medici di Bologna contro l’assessore Venturi va al di là del comprensibile. A Sergio la mia solidarietà e quella della Giunta, insieme intendiamo proseguire nel rafforzamento del sistema sanitario regionale”

“Un atto politico-amministrativo sottoposto a giudizio deontologico. Mi chiedo dove vuole arrivare chi solo pochi giorni fa, lui sì da medico e da presidente dell’Ordine dei medici, ha messo nero su bianco i suoi dubbi sulla legge che prevede l’obbligo vaccinale. Forse farebbe bene a occuparsi davvero di deontologia, ma non quella di un assessore regionale”

Bologna – “Il provvedimento disciplinare aperto dal presidente dell’Ordine dei medici di Bologna contro l’assessore Sergio Venturi per un atto che lui ha proposto e che è stato adottato dalla Giunta regionale credo vada ben al di là del comprensibile. Un provvedimento politico-amministrativo di cui ha la responsabilità come assessore sottoposto al giudizio deontologico di un Ordine professionale, come se Venturi invece che nel pieno delle sue funzioni di assessore avesse agito come medico. Mi chiedo solo dove vuole arrivare chi, peraltro, pochi giorni fa, lui sì da medico e da presidente dell’Ordine dei medici, ha messo nero su bianco i suoi dubbi sulla legge che prevede l’obbligo vaccinale, andando incontro alla reazione di tanti medici, amministratori, uomini di scienza e autorità sanitarie nazionali. Mi domando allora se il presidente dell’Ordine dei medici di Bologna non farebbe bene a occuparsi davvero di deontologia, ma non quella di un assessore regionale”.
Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, che aggiunge: “Non voglio aggiungere altro alle parole spese oggi da Sergio Venturi, al quale va la mia solidarietà e quella della Giunta: insieme, intendiamo proseguire nel rafforzamento del nostro servizio sanitario regionale, pubblico e universalistico, a beneficio dei pazienti, dei loro familiari, di chi vi lavora e dell’intera comunità regionale”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi