Home > PARTITI & DINTORNI > Sant’Agostino: perché Valore e Rispetto ha bocciato il Bilancio Consuntivo 2015

Sant’Agostino: perché Valore e Rispetto ha bocciato il Bilancio Consuntivo 2015

Tempo di lettura: 3 minuti

da: gruppo consiliare Valore e Rispetto – Comune di Sant’Agostino (Fe)

Venerdi 29 aprile, in Consiglio Comunale il gruppo consiliare d’Opposizione Valore e Rispetto ha votato contro il Bilancio Consuntivo 2015. Queste le motivazioni e dichiarazioni di Stefania Agarossi e Olindo Sandri.
“Abbiamo votato contro questo bilancio perché, attraverso i suoi numeri, è specchio fedele di politiche a nostro avviso poco realistiche, al di sopra delle possibilità reali del nostro territorio – e rivelatesi negative, come nel caso dell’impianto fotovoltaico – che hanno portato a perdite, debiti, sprechi di soldi, spese legali per responsabilità dirette dell’Amministrazione. Il tutto all’insegna di una gestione a nostro avviso non sufficientemente attenta all’interesse della comunità e soprattutto non sufficientemente comunicata ai cittadini.”
“Siamo preoccupati, perché anche se il nostro Comune è in grado di affrontare con responsabilità il pagamento dei propri debiti, l’attuale Maggioranza e Amministrazione ha deliberato nel Bilancio di Previsione 2016-2018 che ciò avverrà tramite l’aumento massimo delle tasse nel 2017. E di ciò non sarà responsabile il prossimo amministratore, ma quelli che erano in carica prima e che hanno provocato questa situazione”.
“In particolare, come amministratori – il cui compito è parlare chiaramente ai propri cittadini anche di argomenti spinosi – abbiamo votato no, perché la volontà politica di sospendere il pagamento delle rate dei mutui nel 2012, 2014 e 2015 e di tenere basse le tasse, ha sì riscosso il favore elettorale, ma conti alla mano non si è rilevata la scelta più opportuna. Il risultato ottenuto è stato infatti l’aumento del debito comunale di altri 655mila euro di interessi passivi sui mutui, che, in ogni modo, noi tutti cittadini santagostinesi dovremo pagare, e sempre di tasca nostra. Anche perché i soldi della Fusione dovrebbero giustamente servire ad altro. Ed è giusto che ognuno si paghi i propri debiti, con rispetto e responsabilità.”
“Desideriamo infine ringraziare sia i nostri uffici per il lavoro svolto, sia il nuovo Revisore dei Conti – da quest’anno di nomina prefettizia – perché grazie alla sua relazione al Bilancio approfondita e concreta, sono ben illustrate le criticità esistenti. Viene così fornito al prossimo amministratore un ottimo strumento per comprendere e operare – questo il nostro augurio – con responsabilità e al meglio per il territorio e il futuro di tutti noi”.

Stefania Agarossi e Olindo Sandri
Gruppo Consiliare Valore e Rispetto

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi