Home > COMUNICATI STAMPA > Scambio culturale con l’Argentina

Scambio culturale con l’Argentina

Tempo di lettura: 2 minuti

da: Liceo Classico Statale Ludovico Ariosto Ferrara

È previsto, nella giornata di lunedì 7, ottobre l’arrivo di 15 studenti argentini, accompagnati da due docenti, che concludono lo scambio culturale, iniziato lo scorso aprile, con alcuni studenti di eccellente profitto dell’indirizzo linguistico del Liceo Ariosto di Ferrara. Lo scambio nasce nel contesto del progetto “Idas y vueltas” (“Andate e ritorni”), che è partito dall’esperienza degli emigranti italiani in Argentina e degli Argentini trasferitisi in Italia. Questa realtà ha determinato un legame approfonditosi nel tempo, tanto che oggi l’Argentina risulta lo Stato straniero con la maggior presenza italiana. Da qui lo scambio progettato dal Liceo Ariosto di Ferrara in collaborazione col Colegio Nacional del Buenos Aires. La relazione tra i due istituti è nata nel 2008-2009, quando, dopo un incontro nel marzo del 2006 con la signora Vera Vigevani Jarach, madre di una giovane “desaparecida” che aveva frequentato il Colegio, venne avviato un primo scambio dal titolo “I banchi vuoti”, con riferimento alle comuni esperienze della persecuzione razziale in Italia e delle persecuzioni politiche in Argentina. La corrispondenza ormai consolidata tra le due scuole, ha determinato poi il proseguimento del progetto, che ha già portato nello scorso Aprile a Buenos Aires 12 studenti del Liceo Ariosto accompagnati da due docenti. Gli argomenti seguiti dai ragazzi nel contesto del progetto di scambio sono stati: l’ultima dittatura in Argentina, il femminicidio e i flussi migratori, che hanno nel tempo caratterizzato tristemente la storia dei due Paesi, temi di grande attualità e profondità, capaci di toccare e coinvolgere tutti i partecipanti.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi