Home > IL QUOTIDIANO > Scarti
Tempo di lettura: < 1 minuto

“Passato il santo, passata la festa” recita un detto. Ma non è festa gioiosa, ma ferita ancora aperta fatta di morte e sofferenza. A che valgono i proclami se il risultato stride con le promesse? Ci si stringe, si parla, si lotta e si risorge, ma i segni lasciati sono indelebili come l’inchiostro sulla carta. Nel frattempo l’acqua scorre lenta e cade giù ma non lava via le colpe, le rende solo più chiare e visibili.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Mario_Draghi_-_World_Economic_Forum_Annual_Meeting_2012
Effetti del nuovo liberalismo del governo Draghi:
più poveri e più privatizzati
Stiamo un po’ calmini
Vittorio-Sgarbi
A Ferrara la cultura è un affare di famiglia
chiesa-san-giuliano
DIARIO IN PUBBLICO
Letture e avvenimenti: Ferrara e altro

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi