COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > SCIOPERO NAZIONALE DELLA POLIZIA LOCALE DEL 15 GENNAIO 2022: RICHIESTA LA DEVOLUZIONE DELLE ECONOMIE DAL PERSONALE ADERENTE AD ASSOCIAZIONI ED ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO.

SCIOPERO NAZIONALE DELLA POLIZIA LOCALE DEL 15 GENNAIO 2022: RICHIESTA LA DEVOLUZIONE DELLE ECONOMIE DAL PERSONALE ADERENTE AD ASSOCIAZIONI ED ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO.

Tempo di lettura: 2 minuti

La Segreteria Provinciale del SULPL – Sindacato Unitario Lavoratori Polizia Locale ha richiesto ai sindaci di diversi comuni della Provincia di Ferrara la devoluzione delle economie di spesa derivanti dal personale della Polizia Locale che aderirà allo sciopero del 15/01/2022 a favore di enti no-profit. Questa iniziativa, promossa dalla Segreteria Nazionale del SULPL, ha trovato ampio riscontro negli aderenti al
sindacato autonomo che hanno poi individuato i nominativi di diverse associazioni ed organizzazioni di volontariato. Si auspica che le amministrazioni comunali interessate vogliano aderire alle diverse richieste inoltrate, che non porteranno a nessun aggravio di spesa per gli enti in quanto l’importo che sarà devoluto corrisponderà alle trattenute stipendiali per la giornata di sciopero di ogni aderente, garantendo così un aiuto concreto a diverse realtà del terzo settore. Per Ferrara Città la richiesta di devoluzione è stata indirizzata verso AVIS, per l’Unione Valli e Delizie (Argenta-Ostellato-Portomaggiore) alla Lega Italiana dei Diritti degli Animali, per Bondeno ad Emergency, per Codigoro ad OIPA Ferrara. Lo sciopero del prossimo 15 gennaio 2022 nasce dal fatto che la proposta di legge di riforma della Polizia Locale ha subito, rispetto alla formulazione del testo unificato proposto dall’apposita commissione parlamentare lo scorso settembre 2021, un profondo ed inaccettabile stravolgimento dopo il passaggio presso il Ministero dell’Interno.
Poche le parole che possono descrivere lo scoramento delle donne e degli uomini della Polizia Locale italiana alla lettura del nuovo testo, che apporta sostanziali modifiche peggiorative, anche rispetto alla vetusta, ma equilibrata, vigente Legge Quadro n. 65 risalente al 1986. Sono previsti presidi davanti alle prefetture lungo tutta la Nazione e per la nostra provincia, Ferrara, il presidio è fissato a MODENA dalle ore 9:30 alle 13:00, unitamente alle colleghe e colleghi provenienti dalla stessa provincia di Modena e da quelle di Reggio Emilia, Bologna, Mantova, nel rispetto delle norme contro il Covid-19. La legge di riforma della Polizia Locale DEVE tornare ad una discussione ed approvazione, con gli emendamenti proposti da tutte le parti legittimamente interessate, che si svolga NELL’ARCO PARLAMENTARE e non
negli uffici dei burocrati ministeriali.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi