Home > COMUNICATI STAMPA > Seconda giornata Emergency days

Seconda giornata Emergency days

emergency days
Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Emergency Ferrara

Emergency Days comunicato stampa seconda giornata mercoledì 3 luglio

Una seconda giornata di Emergency days tutta da vivere quella in programma mercoledì 3 luglio alla Factory Grisù in via Poledrelli 21. Al centro del secondo appuntamento della decima edizione della manifestazione organizzata dai volontari di Ferrara ci sarà, dalle ore 18:30, il dibattito pubblico dal titolo ‘Decreto insicurezza’ che vedrà come ospiti e relatori Luigi Manconi (presidente di ‘A buon diritto’ ed ex senatore e sottosegretario di Stato alla giustizia), don Mattia Ferrari (parroco che quest’anno ha deciso di imbarcarsi con la Mare Jonio della piattaforma Mediterranea) e Michele Iacoviello (coordinatore delle cliniche mobili del programma Italia di Emergency). A moderare la discussione sarà Dante Prato di Cidas Ferrara.
Non mancherà, dalle 18, lo spazio bimbi tutto incentrato sul tema ambientale: la lettura-gioco ‘Dove è la stella marina?’ per sensibilizzare i più piccoli sul tema dell’inquinamento marino anticiperà il gioco sulla raccolta differenziata ‘Ricicliamo bene’. Dalle 19 poi ‘Giochiamo in pace’ con la collaborazione dei volontari di Emergency.
Sempre alle 18 si potrà visitare la libreria tematica Librieletture, l’infopoint con la possibilità di assistere in maniera diretta ai progetti di Emergency in Afghanistan grazie ai visori a 360 gradi e le mostre fotografiche ‘I progetti di Emergency’ ed ‘Emergency exit’.
I concerti della seconda giornata prevedono, a partire dalle 21, Ambra Bianchi e Riccardo Scandiani e, dalle 22:30 circa, i Good Night Irene.
Lo stand gastronomico, gestito dai volontari di Emergency Ferrara in collaborazione con Arci Bolognesi e Hangar Birrerie, aprirà alle 19 e i fondi raccolti serviranno per finanziare il centro di Anabah nella valle del Panshir in Afghanistan: una struttura unica e fondamentale nella regione che permette di far nascere e curare bambini e donne in un paese dalla mortalità materna e infantile elevatissima (99 volte più alta rispetto all’Italia la prima e 47 volte più alta la seconda). Dal 2003 in questa struttura sono state curate circa 328 mila donne e bambini, con quasi 600 parti al mese e dall’8 di dicembre 2016 il centro è intitolato alla memoria di Valeria Solesin, uccisa nell’attentato del Bataclan di Parigi il 13 novembre 2015.

Da: Emergency Ferrara

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi