Home > COMUNICATI STAMPA > Si parla delle nuove Gallerie Nazionali di Arte​ Antica nel corso dell’appuntamento del ciclo “Il Museo. Dentro e intorno”

Si parla delle nuove Gallerie Nazionali di Arte​ Antica nel corso dell’appuntamento del ciclo “Il Museo. Dentro e intorno”

da: ufficio comunicazione ed eventi Unife

“Le nuove Gallerie Nazionali di Arte​ Antica”. E’ questo il titolo del nuovo appuntamento del ciclo di conferenze “Il Museo. Dentro e intorno”, che si terrà lunedì 18 aprile alle ore 17 presso la Pinacoteca Nazionale di Ferrara, (C.so Ercole I D’Este, 21), organizzato da Francesca Cappelletti, docente di Storia dell’Arte Moderna del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Ferrara e da Stefania De Vincentis, assegnista di ricerca di TekneHub, dalla Fondazione Ferrara Arte, dai Musei Civici di Arte Antica, in collaborazione con gli Amici dei Musei.
Relatrice dell’appuntamento sarà Flaminia Gennari Santori, Direttrice delle Gallerie nazionali di arte antica di Roma, con l’introduzione di Martina Bagnoli, Direttrice delle Gallerie Estensi.
“Le Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Roma – spiega Flaminia Gennari Santori – sono una nuova struttura museale che comprende Palazzo Barberini e la Galleria Corsini. Palazzo Barberini come si sa è un gioiello architettonico che ospita una collezione raccolta a partire dalla fine dell’ottocento con l’obiettivo di creare una pinacoteca nazionale. La Galleria Corsini è una delle quadrerie principesche romane che si trova ancora nel suo contesto originario. Entrambi i palazzi furono centri propulsori della Roma barocca e della cultura seicentesca europea; le loro architetture segnano una l’avvento del barocco, e l’altra il suo magnifico tramonto settecentesco. La nostra sfida strategica e creativa sarà fare di questi due luoghi un’unica istituzione, la cui unicità e forza è proprio quella di avere due gambe, di poter raccontare due storie che si intrecciano e si dipanano lungo quattro secoli. Nel corso dell’incontro racconterò le strategie e i progetti principali che intendiamo realizzare per fondare questo museo nuovo e antico al tempo stesso”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi