Home > COMUNICATI STAMPA > Sicurezza alimentare: Gian Carlo Caselli incontra consiglio regionale Coldiretti

Sicurezza alimentare: Gian Carlo Caselli incontra consiglio regionale Coldiretti

Tempo di lettura: 2 minuti

PRESENTATO IL LIBRO “C’È DEL MARCIO NEL PIATTO” SULLE TRUFFE ALIMENTARI

Gian Carlo Caselli, ex giudice antimafia e oggi presidente del comitato scientifico dell’Osservatorio sulla Criminalità nell’Agricoltura e sul Sistema Agroalimentare di Coldiretti, è intervenuto questa mattina al consiglio di Coldiretti Emilia Romagna, accolto dal presidente regionale, Mauro Tonello, il direttore, Marco Allaria Olivieri, e tutto il consiglio regionale della nostra organizzazione.
L’incontro è stata l’occasione per presentare il libro “C’è del marcio nel piatto” che lo stesso Caselli ha scritto in collaborazione con Stefano Masini, capo area Ambiente e Territorio di Coldiretti nazionale, sulle truffe nel settore agroalimentare. Edito da Piemme, il libro affronta tutte le scorrettezze e gli inganni che arrivano a tavola per chi non pone la giusta attenzione negli acquisti del cibo.
Il settore agroalimentare, ha ricordato Caselli, muove 270 miliardi di euro e occupa 2,5 milioni di persone. È logico – ha detto – che un settore tanto importante attiri l’attenzione e gli interessi di soggetti senza scrupoli pronti a sfruttare, sofisticare e adulterare le eccellenze del made in Italy. Si tratta di una criminalità che però – secondo l’ex-giudice – può essere stanata e sconfitta, riponendo al centro della nostra spesa tutto ciò che vogliamo in termini di sicurezza e qualità.
Al termine dell’incontro Caselli ha avuto modo di visitare la nuova sede di Coldiretti Emilia Romagna.

COLDIRETTI EMILIA ROMAGNA – ufficio stampa

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi