Home > PARTITI & DINTORNI > Solidarietà ai rifugiati e a Camelot (e alla lingua inglese)

Solidarietà ai rifugiati e a Camelot (e alla lingua inglese)

Tempo di lettura: < 1 minuto

da: Leonardo Fiorentini

Dichiarazione di Leonardo Fiorentini, consigliere comunale eletto come indipendente nelle liste di SEL

“Casa Pound stanotte, con un coraggioso blitz degno delle più fulgide imprese del ventennio, ha voluto attaccare la politica di accoglienza dei richiedenti asilo nel nostro paese e nella nostra città. Una politica che, è bene chiarirlo, è figlia della nostra Costituzione, che è dovuta dal Diritto internazionale ma ancora prima dall’umanità.”
“Non mi resta che esprimere solidarietà in primis ai richiedenti asilo ospitati nelle nostre strutture, che dopo aver rischiato la vita per cercare rifugio da guerre, dittature e carestie, si ritrovano ad essere oggetto della becera polemica politica di chi non trova di meglio che attaccare gli ultimi. Solidarietà a Camelot, ancora una volta pretestuosamente messa in mezzo solo perchè mette a disposizione le proprie professionalità per offrire un servizio dell’accoglienza volto realmente all’integrazione e che tende al superamento della situazione di difficoltà delle persone che giungono qui. E infine solidarietà alla lingua inglese, anch’essa incolpevole, travolta dall’ignoranza di chi, rimembrando la “perfida Albione”, ha paura di tutto ciò che non conosce.”

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi