Home > INTERVENTI > Solidarietà alla dottoressa Cristina Beretti

Solidarietà alla dottoressa Cristina Beretti

castello-estense-ferrara

Da: Sofia Nardacchione

Solidarietà alla Dott.ssa Cristina Beretti per le minacce di Francesco Amato

Giovedì 11 luglio, nel corso dell’udienza che lo vedeva imputato per il sequestro di cinque persone, lo scorso 5 novembre, presso l’ufficio postale di Pieve Modolena, Francesco Amato ho rivolto gravissime minacce alla Presidente del Tribunale di Reggio Emilia, Dott.ssa Cristina Beretti. “La Beretti, un morto che cammina”: questa la frase più volte ripetuta da Francesco Amato.

Come Libera esprimiamo la nostra piena solidarietà alla Dott.ssa Cristina Beretti, le cui doti umane e la cui grande professionalità abbiamo avuto modo di apprezzare e di vedere confermate nel corso delle 195 udienze del primo grado del rito ordinario del processo Aemilia, conclusosi, a Reggio Emilia, lo scorso 31 ottobre 2018.
Saremo sempre al fianco delle forze dell’ordine e dei magistrati che, quotidianamente, con tenacia e professionalità, sono impegnati nel contrasto alla criminalità ed alla corruzione.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi