Home > COMUNICATI STAMPA > Sottoscritto a palazzo Bellini un accordo operativo tra le citta’ gemellate di Cres e Comacchio

Sottoscritto a palazzo Bellini un accordo operativo tra le citta’ gemellate di Cres e Comacchio

da: ufficio stampa Comune di Comacchio

Nella prospettiva di un arricchimento reciproco e del consolidamento dell’amicizia che dal 2008 intercorre tra le Città gemellate di Cres (Croazia) e di Comacchio è stato sottoscritto questa sera un accordo operativo, che apre la strada a progetti condivisi e a nuove collaborazioni. Una delegazione croata, guidata dal Sindaco Kristijan Juriako è stata accolta a Palazzo Bellini dal Sindaco Marco Fabbri, dalla Giunta Comunale, dal Dirigente del Settore Turismo e Cultura Roberto Cantagalli e dal Consiglio Comunale dei Ragazzi, coordinato dal sindaco degli alunni, Chiara Manzali.
Lo spirito dell’iniziativa, che ha fatto da apripista alla XVII edizione della Sagra dell’anguilla, al via da domani, è stato ben esposto dal Dirigente Roberto Cantagalli, che ha moderato lo storico incontro. “L’integrazione europea è il tema centrale per tutti – ha detto Cantagalli -, e oggi più che mai l’Europa deve essere dei Popoli e non solo dei governi o delle finanze.” Sono poi intervenuti Chiara Manzali, che in qualità di sindaco del Consiglio Comunale dei ragazzi, ha dato il benvenuto alla delegazione croata, auspicando di realizzare tanti progetti futuri con gli studenti di Cres e Gianfranco Surdic, rappresentante della comunità italiana di Cres. Sonia Pokuper Salkovic, Presidente della Commissione Gemellaggi di Cres, dopo aver rivolto un saluto caloroso, ha sottolineato come “tutti facciamo parte di una sola comunità e vogliamo fare cose concrete insieme, sviluppando idee e progetti nuovi. Gli scambi possono stimolare – ha aggiunto – l’apprendimento della lingua italiana e croata.” Il Sindaco di Cherso Kristijan Juriako, una volta evocate le radici storiche millenarie del popolo croato e la sua florida economia basata sul turismo, sull’agricoltura, sulla pastorizia, ha auspicato che “questa importante cerimonia sia l’inizio di un nuovo cammino comune, con nuove idee e nuovi contatti.” Juriako ha poi invitato il Sindaco Fabbri a Cres per la firma in lingua croata del patto siglato questa sera. “Oggi più che mai parlare di cooperazione significa parlare di integrazione e di fiducia – ha commentato emozionato ed entusiasta il Sindaco Marco Fabbri -, valori importanti che devono caratterizzare l’Europa, anche per superare momenti difficili. Occorre fare squadra – ha aggiunto il Primo Cittadino -, perchè la cooperazione è da intendersi come valore universale di base, fatto di coesione e di amicizia, valori che rinnoviamo qui oggi con forza.” Il gemellaggio tra Cres e Comacchio è dunque destinato a crescere grazie a progetti di cooperazione e collaborazione futuri, che abbracceranno le numerose branche delle rispettive economie.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi