Home > COMUNICATI STAMPA > StoriaNaturaleNews n.152, luglio 2015

StoriaNaturaleNews n.152, luglio 2015

logo-comune-ferrara
Tempo di lettura: 3 minuti

da: Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara

LA CARTA DI FERRARA: PER UNA STRATEGIA CHE ESPLICITI IL LEGAME FRA BIODIVERSITA’ E QUALITA’ DELLA VITA
Il 14 marzo 2015 presso il Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara si tenne il convegno “Biodiversità per tutti: i progetti di citizen science per la conoscenza e la conservazione della natura”.
Diversi ricercatori illustrarono ad un pubblico numeroso, attento ed attivo alcuni dei più importanti progetti italiani di studio e monitoraggio della biodiversità che si avvalgono della collaborazione dei cittadini.
Al termine delle presentazioni nacque un vivace dibattito, che portò alla decisione di concludere il convegno con un documento che mettesse nero su bianco esigenze, aspettative ed impegni di tutti coloro che lavorano affinché venga riconosciuto alla biodiversità il ruolo cruciale che le compete per il buon funzionamento degli ecosistemi naturali e seminaturali e quindi per la qualità della vita.
Il convegno si chiuse perciò con il proposito di giungere ad una “Carta di Ferrara” che esplicitasse il valore della biodiversità, del suo studio e del suo monitoraggio e stabilisse una serie di obiettivi da perseguire.
Nei mesi seguenti, la bozza della Carta, curata da Carla Corazza e Stefano Mazzotti del Museo, è stata rivista da altri partecipanti al convegno fino ad ottenere la stesura definitiva che qui pubblichiamo.
La prima presentazione pubblica della Carta si è tenuta il 3 luglio 2015 all’Orto Botanico di Roma, durante il convegno “Cittadini e progetti LIFE+: coinvolgimento, divulgazione e partecipazione”, dove ha raccolto ulteriori consensi.
Il testo del documento è pubblicato nel file carta_di_ferrara_14_luglio_2015.pdf.
Chiunque fosse interessato a sottoscrivere la Carta o volesse avere maggiori informazioni può rivolgersi a cartadiferraraxlabiodiversita@gmail.com

CONSULTAZIONE PUBBLICA ON LINE DELL’UNIONE EUROPEA SULL’EFFICACIA DELLE DIRETTIVE “UCCELLI” E “HABITAT”: ENTRO IL 24 LUGLIO 2015
Il 24 luglio 2015 è il termine ultimo per esprimere il proprio parere sull’efficacia delle Direttive Europee “Uccelli” e “Habitat” nella protezione della natura, attraverso un questionario on line aperto a tutti. Dato che l’Italia non possiede una legge nazionale per la difesa dei suoi habitat, specie vegetali e specie animali, le direttive europee sono lo strumento più importante che abbiamo per difendere la natura e non devono essere depotenziate. Per accedere al questionario occorre collegarsi alla pagina web
http://ec.europa.eu/…/consultat…/nature_fitness_check_en.htm.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi