Home > COMUNICATI STAMPA > Studio 3A dona un defibrillatore all’Asd Match Point di Serravalle

Studio 3A dona un defibrillatore all’Asd Match Point di Serravalle

Tempo di lettura: 3 minuti

Da Studio 3A

Bambini, ragazzi e adulti potranno giocare a tennis in sicurezza

Associazione sportiva pronta e attrezzata per i casi di emergenza: un gesto
anche per sensibilizzare tutti gli operatori che il primo soccorso non va preso alla leggera

I tanti bambini, ragazzi e adulti dell’Associazione Sportiva Dilettantistica “Match Point” di Serravalle, in provincia di Ferrara, potranno svolgere l’attività tennistica in tutta sicurezza grazie al nuovo defibrillatore donato da Studio 3A, società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità in ogni tipologia di sinistro, a tutela dei diritti dei cittadini, anche per dare un segnale sulla necessità di essere sempre preparati e opportunamente attrezzati negli interventi di emergenza.

Nata poco meno di tre anni fa per volontà di alcuni amici con la grande passione per il tennis, l’Asd, grazie all’Amministrazione comunale di Berra, può contare su un campo polivalente di tennis e calcetto che sorge nella golena del fiume Po alla Porta del Delta, nella frazione di Serravalle, in un ambiente immerso nel verde e nella natura, e, grazie ad un progetto di scuola tennis per bambini, ha raggiunto in breve tempo i 70 soci di cui, appunto, un gran numero (più di 25) di bimbi tra gli 8 e 10 anni, nonché ragazzi più grandicelli e adulti. Oltre alla scuola tennis diretta dall’istruttore Luca Modoni, il sodalizio organizza tornei singolari e di doppio e anche un torneo per bambini, con le premiazioni che si tengono, da tradizione, in concomitanza con la fiera paesana.

I vertici dell’Associazione Sportiva, visto anche l’alto numero di minori, hanno preso fin da subito sul serio tutte le disposizioni finalizzate al pronto intervento in caso di malori, e di infarti in particolare: nove soci hanno seguito il corso di primo soccorso e quello per il corretto utilizzo del defibrillatore, di cui, com’è noto, devono dotarsi tutte le società sportive, e nei giorni scorsi il cerchio si è chiuso anche con l’arrivo del fondamentale strumento salva-vita.

Il nuovo defibrillatore è stato donato da Studio 3A, nell’ambito delle proprie iniziative sociali ma anche di sensibilizzazione: negli ultimi mesi la società presieduta dal dott. Ermes Trovò sta infatti assistendo diverse famiglie, almeno quattro in tutta Italia, che hanno perso i propri cari per dei malori che con ogni probabilità non avrebbero avuto un epilogo così tragico se i protocolli medici fossero stati rispettati, e in uno dei casi in questione il mezzo di soccorso è giunto privo dell’attrezzatura necessaria per far fronte ad un’emergenza di natura cardiaca.

Il defibrillatore, come da foto allegata, è stato consegnato dal consulente personale di Studio 3A per l’Emilia Romagna, Luigi Peron, al vice presidente della Asd “Match Pont”, Enrico Fabbri.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi