Home > COMUNICATI STAMPA > Successo per il meeting internazionale sulla patologia venosa e linfatica capitanato da Unife

Successo per il meeting internazionale sulla patologia venosa e linfatica capitanato da Unife

Da: Università degli Studi di Ferrara Ufficio Stampa, Comunicazione Istituzionale e Digitale

Si è concluso con un grande successo il v-WINter international meeting in Phlebology, Lymphology & Aesthetics (www.vwinfoundation.com/vwinter-meeting), sotto la presidenza di Sergio Gianesini, chirurgo dell’Università di Ferrara svoltosi nei giorni scorsi a Cortina. L’evento scientifico ha riunito per 3 giorni i massimi esperti della patologia venosa e linfatica, provenienti dai più importanti atenei di più di 40 paesi, per un totale di oltre 500 medici.

I lavori hanno portato ad una profonda analisi delle correnti linee guida e delle raccomandazioni mediche e verranno pubblicate sulla prestigiosa rivista Phlebology Journal.
Sede del congresso Cortina d’Ampezzo, non per una velleità turistica, quanto per una stretta collaborazione con l’organizzazione dei Campionati del Mondo di Sci, nell’ottica di una comunicazione sociale finalizzata all’educazione sanitaria pubblica, venosa e linfatica, ma anche ortopedica e nutrizionale.
Particolarmente apprezzata la presenza dell’Ortopedia UNIFE diretta dal prof. Leo Massari, in collaborazione con il prof. Osti: un punto di incontro tra la disciplina flebologica e per l’appunto ortopedica per la promozione della conoscenza relativa a temi quali il corretto utilizzo di calze elastiche preventive e terapeutiche. Tale punto di incontro ha poi trovato completamento grazie alla presenza del prof. Capitani, in qualità di vertice della Scuola di Fisioterapia dell’Ateneo.
La parte nutrizionale è stata sviluppata con altrettanto successo grazie alla collaborazione con la dr.ssa Annalisa Maghetti e la correlata Associazione di Dietetica e Nutrizione Clinica ADI.
Molto interesse ha suscitato poi la nuova progettualità interdisciplinare in cui Gianesini ha riunito fisici russi e ferraresi, questi ultimi nelle figure del prof. Gambaccini, prof. Taibi e dr. Gadda, in un incontro scientifico sulle leggi che governano il ritorno venoso a cui ha partecipato il Prof. Paolo Zamboni del unità UNIFE di Chirurgia Traslazionale.
Infine, una intera sessione è stata dedicata alla terza missione universitaria e alla possibile collaborazione fra istituzioni sportive ed accademiche nella promozione del benessere sociale. Di rilievo in tal senso la collaborazione con i Campionati del Mondo di Sci e con la Ryder Cup 2022. Una attenzione verso il mondo sportivo peraltro delineata già dal 2015, quando la stessa UNIFE, presso il CUS di Ferrara, diede vita, sotto l’organizzazione sempre di Gianesini, al primo evento di educazione sanitaria pubblica denominato “Golf è Salute”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi