Home > COMUNICATI STAMPA > Suspiria di L. Guadagnino – v.o. sott.ita – Giovedì 17 Gennaio

Suspiria di L. Guadagnino – v.o. sott.ita – Giovedì 17 Gennaio

Da: Ufficio Stampa Arci Ferrara

PROIEZIONE SPECIALE

AL CINEMA BOLDINI

Giovedì 17 gennaio ore 21.00 – v.o. sott. ita

SUSPIRIA, regia di Luca Guadagnino

(USA, Italia, 2018 – 152′)

Ingresso intero/ridotto

Giovedì 17 gennaio alle ore 21.00 al Cinema Boldini verrà proiettato in versione originale con sottotitoli in italiano SUSPIRIA di Luca Guadagnino, regista che ha incantato la critica di mezzo mondo con Chiamami col tuo Nome e che questa volta porta sul grande schermo l’atteso remake dell’omonimo e indiscusso capolavoro di Dario Argento, uscito nel 1977. Presentato alla 75° Mostra del Cinema di Venezia, Suspiria, arricchito dalla colonna sonora di Thom Yorke, leader dei Radiohead, vede come protagonisti principali Dakota Johnson, Tilda Swinton, Chloë Grace Moretz e Jessica Harper.

Al centro della vicenda, l’ambiziosa danzatrice americana Susie Bannion che arriva a Berlino negli anni ’70 con la speranza di entrare nella rinomata Compagnia di Danza Helena Markos. Già dalla prima prova, Susie, col suo talento, sbalordisce la famosa coreografa Madame Blanc, guadagnandosi il ruolo da prima e scavalcando Olga. Quest’ultima, ha un crollo emotivo e accusa le “Madri” che dirigono la compagnia di essere delle streghe. Prima che possa fuggir via, però, viene catturata e torturata da una forza misteriosa, legata in qualche modo alla danza di Susie… Durante le prove per l’esibizione finale “Volk”, Susie e Madame Blanc si avvicinano sempre di più, rivelando come l’interesse di Susie per la compagnia vada oltre la danza. Nel frattempo, un anziano psicoterapeuta, il dottor Klemperer, cerca di svelare i segreti più oscuri della compagnia con l’aiuto di Sara, un’altra ballerina, che esplorerà i sotterranei della scuola dove l’attenderanno atroci scoperte…

Così Guadagnino ha commentato il suo lavoro: «Ogni film che realizzo è come un esordio per me: un nuovo inizio che parte dalle memorie che hanno costruito il mio immaginario. A dieci anni, a Cesenatico, ebbi l’epifania di Suspiria: un poster in un cinema chiuso. Trentasette anni dopo debutto al cinema (dell’orrore) grazie al potere evocativo di Dario Argento, capace di scatenare gli immaginari. Suspiria nasce nel 1976 ed esce nel 1977. Il nostro Suspiria è ambientato nel 1977, un anno fecondo per le rivoluzioni femminili-femministe.»

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi