Tag: Ro

dati-regionali-sui rifiuti-aumenta-raccolta-porta-a-porta

La tariffa puntuale: le realtà di Ro e Formignana

Il grande obiettivo di Clara è fornire un servizio economicamente compatibile, realizzando anche un tariffa personalizzata, che tenga conto del consumo effettivo, sulla base del principio, da tutti citato e da pochi perseguito, del “chi inquina paga”. Per questo dopo aver parlato di tariffa puntuale e dei suoi principi generali, vediamo cosa sta facendo Clara per il sistema tariffario.

Nell’estate del 2015 è partita nei comuni pilota di Formignana e Ro (3.200 utenze in totale) la sperimentazione di un sistema di tariffazione puntuale, durante la quale un lavoro determinante è stato svolto in termini di comunicazione e contatto con i cittadini e con le aziende. La sperimentazione è stata preceduta, infatti, da una serie di incontri pubblici e da visite informative capillari a tutte le utenze, concomitanti alla consegna dei contenitori appositi, dotati di microchip e associati alla specifica utenza.
Scopo della sperimentazione, che è durata un anno e mezzo, è stato quello di valutare in che misura i cittadini usano i servizi offerti, in modo da costruire una tariffa proporzionata al ‘consumo’ di ogni utenza, razionalizzando nel contempo le frequenze di raccolta e i relativi costi. Questa razionalizzazione aveva mostrato i propri effetti già nei Piani Finanziari dei due Comuni, che per il 2017 hanno visto una riduzione dei costi, rispetto al 2013, del 13,11% per Formignana e del 16,16% per Ro.
Alla fine del 2016 l’azienda ha inviato a tutte le utenze coinvolte una prima lettera informativa contenente le novità riguardanti le frequenze di raccolta, l’utilizzo corretto dei contenitori e i costi unitari precisi dei servizi misurati. Dal 1° gennaio 2017 il nuovo sistema, che Clara ha denominato ‘Tariffa su Misura’, è regolarmente applicato: anche questa nuova fase è stata accompagnata da un ciclo di incontri pubblici nei due capoluoghi e nelle frazioni e da un dépliant informativo completo di tutte le tariffe aggiornate spedito all’indirizzo di famiglie e imprese (LEGGI).

La Tariffa su misura di Clara è costituita da una parte fissa e da una parte variabile, quest’ultima calcolata in base alle scelte e ai comportamenti di ogni utenza. La parte variabile si basa in particolare sul volume di rifiuto non riciclabile (misurato in base al numero di svuotamenti del bidone grigio), del rifiuto umido (bidone marrone), sull’eventuale utilizzo del servizio porta a porta per sfalci d’erba e ramaglie (per il quale, se richiesto, si paga un abbonamento annuale), e sull’eventuale utilizzo dei ritiri su chiamata a domicilio.
I dati delle prime due fatturazioni, riferite al ‘consumo’ dei primi due quadrimestri, mostrano dati molto incoraggianti: il 70% circa delle utenze domestiche di Ro e Formignana ha visto una riduzione delle proprie bollette rispetto agli stessi periodi dell’anno precedente. Inoltre, rispetto al 2016 si rileva in questi due Comuni una riduzione tra il 27 e il 28% del rifiuto indifferenziato raccolto, che per il primo semestre di quest’anno si è attestato su una media di circa 60 Kg pro capite: un dato che ha effetti significativi anche in termini di minori costi di smaltimento all’inceneritore.

Dopo Ro e Formignana, per i prossimi anni è programmato il passaggio alla Tariffa su Misura in tutti i Comuni dell’Alto e del Basso Ferrarese per un totale di circa 200.000 abitanti. Il passaggio alla Tariffa su Misura permette di scegliere i servizi che servono davvero, di pagare in base ai servizi effettivamente utilizzati, avere un territorio più pulito e aiutare Clara a diventare più efficiente. Si tratta in definitiva di approfondire la conoscenza per ottenere equità e qualità grazie a una maggiore responsabilità e sostenibilità.

dati-regionali-sui rifiuti-aumenta-raccolta-porta-a-porta

Quattro comuni ferraresi fra i più ricicloni dell’Emilia Romagna

Si è tenuta ieri a Bologna la premiazione dei ‘comuni ricicloni’ dell’Emilia Romagna: quei comuni che secondo la sezione regionale di Legambiente si sono distinti nel 2015 come modello nella gestione rifiuti.
È ormai il nono anno che l’associazione stila la classifica con i risultati della corretta gestione rifiuti in base all’indicatore “più significativo e più onesto”, si legge sul dossier: i kg/abitante anno, cioè “quanti chili ogni persona manda in media in discarica o incenerimento”.

I risultati – ha sottolineato Legambiente – confermano i continui passi avanti nella corretta gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna: 41 amministrazioni sopra il 75% di raccolta differenziata contro i solo 19 dell’anno precedente, 52 comuni smaltiscono meno di 150 kg/abitante all’anno, con una media regionale di oltre 262 kg/abitante (valore che era di 380 kg/ab solo nel 2008). Resta però ancora molto da fare se, come ha evidenziato ancora Legambiente, rimangono forti le differenze tra l’Emilia e la Romagna, dove ancora sono rarissimi i ‘comuni riciclino’.
Salta anche all’occhio la forbice esistente tra le realtà di punta in Regione e chi rimane indietro. Una disparità rispecchiata anche nella nostra provincia, che si fregia di alcune eccellenze, ma vede anche la città capoluogo, Ferrara, al penultimo posto, davanti solamente a Piacenza.
Le eccellenze ferraresi, con i minori quantitativi di rifiuti avviati a smaltimento, sono tra i comuni fino a 5mila abitanti: Masi Torello e Voghiera, infatti, si sono aggiudicati rispettivamente il primo e secondo posto, con soli 100 e 103,5 Kg di rifiuti ad abitante mandati all’inceneritore, seguiti a ruota al terzo e quarto posto da Formignana (109,3 Kg ad abitante) e Ro (113,8 Kg).
Masi Torello è salito sul podio anche per quanto riguarda i piccoli Comuni con migliore percentuale di raccolta differenziata: si colloca infatti al terzo posto in regione, con il 76,63%.

Tutti e quattro i campioni del riciclo sono serviti da Area, la società che si occupa dei servizi di igiene ambientale in sedici Comuni della Provincia est di Ferrara. Il suo direttore, Raffaele Alessandri, è stato anche fra i relatori del convegno che, nella stessa mattinata di ieri, ha approfondito il tema dell’avvio della tariffazione puntuale, che da indicazione del Piano Rifiuti Regionale sarà obbligatorio attivare in tutti i Comuni della Regione entro la fine del 2020. Nel corso dell’iniziativa Alessandri ha illustrato le sperimentazioni di tariffazione puntuale in corso nei comuni di Ro, Formignana e Mirabello.

Leggi le classifiche dei Comuni Ricicloni stilate da Legambiente Emilia Romagna

IMMAGINARIO
R’Estate a Ro.
La foto di oggi…

L’estate è arrivata, è arrivata davvero. A propiziarne l’arrivo ci si sono messi d’impegno loro, il gruppo degli amici di Ro, nelle terre in riva al Po rimaste intatte, venti chilometri da Ferrara. Pranzo, biciclettata e mostra di quadri appesi nel bosco per celebrare il giorno del Solstizio d’estate. Ecco il risultato. A dimostrare che, a Ro d’estate, è bello che ci restate o… andate, pedalate, passeggiate.

OGGI – IMMAGINARIO NATURA

Ogni giorno immagini rappresentative di Ferrara in tutti i suoi molteplici aspetti, in tutte le sue varie sfaccettature. Foto o video di vita quotidiana, di ordinaria e straordinaria umanità, che raccontano la città, i suoi abitanti, le sue vicende, il paesaggio, la natura…

[clic sulle foto per ingrandirle]

festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Festa d’inizio estate a Ro, una ventina di chilometri da Ferrara (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Tutti in bici a Ro ferrarese (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Biciclettata in riva al Po a Ro ferrarese (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Musica nel bosco a Ro ferrarese (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Musica nel bosco a Ro ferrarese (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Mostra nel bosco a Ro ferrarese (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Mostra nel bosco a Ro ferrarese (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Festa d’inizio estate a Ro, una ventina di chilometri da Ferrara (foto Aldo Gessi)
festa-solstizio-estate-ro-ferrara-aldo-gessi
Festa d’inizio estate a Ro, una ventina di chilometri da Ferrara (foto Aldo Gessi)

 

IMMAGINARIO
Ciao, Bacchelli
La foto di oggi…

L’8 ottobre 1985 muore Riccardo Bacchelli. E’ l’autore del “Mulino del Po”, scritto tra il 1938 e il 1940 e ambientato in riva al fiume di Guarda, una frazione di Ro Ferrarese. Il romanzo racconta la storia di quattro generazioni di contadini del Delta del Po. Per ricordare lo scrittore che ha reso famose queste terre è stato costruito un mulino galleggiante. Fedele riproduzione di un antico mulino, è visitabile sul Po nel Comune di Ro.

OGGI – IMMAGINARIO LETTERATURA

Mulino-Po-Ro-ferrarese-romanzo-Riccardo-Bacchelli
Il Mulino del Po di Bacchelli ricostruito a Ro Ferrarese (foto di Nicola Bisi sul portale turistico del Comune di Ro)

Ogni giorno immagini rappresentative di Ferrara in tutti i suoi molteplici aspetti, in tutte le sue varie sfaccettature. Foto o video di vita quotidiana, di ordinaria e straordinaria umanità, che raccontano la città, i suoi abitanti, le sue vicende, il paesaggio, la natura…

[clic sulla foto per ingrandirla]

L'INFORMAZIONE VERTICALE
osservatorio globale

L’occhio di periscopio

Il giornalismo online in questi ultimi anni ha innescato una profonda trasformazione del nostro modo di informarci. Le notizie sono immediatamente disponibili attraverso la rete, continuamente aggiornate, facilmente reperibili. L’informazione è abbondante, la cronaca è ampiamente garantita. Quel che risulta carente è una chiave di interpretazione dei fatti, uno strumento di analisi capace di fornire una lettura che si spinga oltre la superficie degli avvenimenti. FerraraItalia ha questa ambizione: offrire commenti, analisi, punti di vista che contribuiscano alla formazione di una più consapevole coscienza del reale da parte di ciascuno e a vantaggio di tutti, come imprescindibile condizione per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe. Ferraraitalia è un quotidiano indipendente globale-locale che sviluppa un’informazione verticale tesa all’approfondimento, perseguito con gli strumenti giornalistici dell’inchiesta, dell’opinione, dell’intervista e del racconto di vicende emblematiche e in quanto tali rappresentative di realtà più ampie, di tendenze, di fenomeni diffusi (26 novembre 2013)

Redazione

Direttore responsabile: Francesco Monini
Collettivo di redazione: Vittoria Barolo, Nicola Cavallini, Simonetta Sandri, Ambra Simeone, Carlo Tassi, Bruno Vigilio Turra
Segreteria di redazione: Paola Felletti Spadazzi

I nostri Collaboratori: Sandro Abruzzese, Francesca Alacevich,Alice & Roberta, Catina Balotta, Fiorenzo Baratelli, Roberta Barbieri, Grazia Baroni, Davide Bassi, Benini & Guerrini, Gian Paolo Benini, Marcello Bergossi, Loredana Bondi, Marcello Brondi, Sara Cambioli, Marina Carli, Emanuela Cavicchi, Liliana Cerqueni, Ciarìn, Riccarda Dalbuoni, Roberto Dall'Olio, Costanza Del Re, Jonatas Di Sabato, Anna Dolfi, Laura Dolfi, Francesco Facchiano, Franco Ferioli, Giovanni Fioravanti, Giuseppe Fornaro, Maura Franchi, Riccardo Francaviglia, Andrea Gandini,Sergio Gessi, Pier Luigi Guerrini, Sergio Kraisky, Francesco Lavezzi, Daniele Lugli, Carl Wilhelm Macke, Beniamino Marino,Carla Sautto Malfatto, Fabio Mangolini, Cristiano Mazzoni,Giorgia Mazzotti, Paolo Moneti, Francesco Minimo, Alice Miraglia,Corrado Oddi, Fabio Palma, Roberto Paltrinieri, Valerio Pazzi,Carlo Perazzo, Federica Pezzoli, Gian Gaetano Pinnavaia, Mauro Presini, Claudio Pisapia, Redazione, Francesco Reyes, Raffaele Rinaldi, Laura Rossi, Radio Strike, Gian Pietro Testa, Roberta Trucco, Federico Varese, Ranieri Varese, Gianni Venturi, Nicola Zalambani, Andrea Zerbini

Hanno collaborato: Francesca Ambrosecchia, Stefania Andreotti, Anna Maria Baraldi Fioravanti, Chiara Baratelli, Enzo Barboni, Chiara Bolognini, Marco Bonora, Francesca Carpanelli,Andrea Cirelli, Federico Di Bisceglie, Barbara Diolaiti, Roberto Fontanelli, Aldo Gessi, Emilia Graziani, Ivan Fiorillo, Monica Forti,Fulvio Gandini, Simona Gautieri, Camilla Ghedini, Roby Guerra,Giuliano Guietti, Gianfranco Maiozzi, Silvia Malacarne, Virginia Malucelli, Federica Mammina, Paolo Mandini, Giovanna Mattioli,Daniele Modica, William Molducci, Raffaele Mosca, Alessandro Oliva, Luca Pasqualini, Martina Pecorari, Giorgia Pizzirani,Andrea Poli, Valentina Preti, Alessio Pugliese, Chiara Ricchiuti,Riccardo Roversi, Nuccio Russo, Vittorio Sandri, Gaetano Sateriale, Valentina Scabbia, Arianna Segala, Franco Stefani,Elettra Testi, Ajla Vasiljević, Ingrid Veneroso, Andrea Vincenzi,Fabio Zangara

Clicca sull’Autore per i suoi contributi.
CONTATTI
Inviare i comunicati stampa a: redazione@ferraraitalia.it
Inviare lettere al giornale a : interventi@ferraraitalia.it


FERRARAITALIA
Testata giornalistica online d'informazione e opinione, registrazione al Tribunale di Ferrara n.30/2013

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi