Home > PARTITI & DINTORNI > Teatro Borgatti un pericolo per i passanti

Teatro Borgatti un pericolo per i passanti

Da: Gruppo Lega Nord Emilia e Romagna

Pettazzoni (Lega): “Allargano le transenne ma non sistemano la struttura. Da 7 anni ancora nulla di fatto.”

Nei giorni scorsi il Comune di Cento ha provveduto ad allargare l’area transennata attorno al Teatro Borgatti a seguito del rischio di caduta dei coppi. Il Consigliere regionale e comunale Lega, Marco Pettazzoni, commenta: “Cosa aspettano Comune e Regione per dare il via ai lavori di ricostruzione? Allargare l’area transennata non è una soluzione.”

E’ stata allargata l’area transennata al Teatro Borgatti a seguito del pericolo rappresentato dai coppi scesi in grondaia e contestualmente è avvenuto un intervento di messa in sicurezza del tetto. Da anni il consigliere centese Lega Marco Pettazzoni si batte per l’inizio dei lavori di ricostruzione del Teatro: “E’ inaudito che dopo oltre 7 anni dal sisma non siano stati avviati i lavori di ricostruzione in vari edifici pubblici del nostro centro storico. E’ questo il tanto  sbandierato modello di ricostruzione post-sisma della Giunta Bonaccini?”

“Sia in Comune che in Regione – spiega il consigliere regionale Lega Pettazzoni – ho posto più volte il problema di tempistiche certe sulla ricostruzione degli edifici pubblici del centro storico. Tuttavia, le risposte sono sempre state  evasive da entrambe le parti e il dato di fatto è che oggi non sono stati fatti passi in avanti. Eppure per il Teatro sono stati stanziati 2,5 milioni di euro, mi chiedo cosa stiano aspettando.”

“In tutto questo – conclude il consigliere Pettazzoni – c’è un centro storico che non vive nella normalità e le attività culturali sono fortemente penalizzate dall’impossibilità di utilizzare il Teatro, e quest’ultimo più passa il tempo e più accumula danni in funzione delle condizioni di abbandono, già più volte riferite. Dal Sindaco e dal Commissario Delegato pretendiamo tempi certi di intervento su Teatro e gli altri edifici pubblici del centro storico.”

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi