Home > COMUNICATI STAMPA > Territorio. Un accordo per lo sviluppo del Basso ferrarese

Territorio. Un accordo per lo sviluppo del Basso ferrarese

Da Regione Emilia Romagna

Obiettivo: rafforzare competitività, attrattività e fruibilità turistica. L’intesa viene siglata nell’ambito della Strategia per le aree interne voluta dal Governo e affidata per l’attuazione all’Agenzia nazionale per la coesione territoriale. Saranno presenti l’assessore regionale Patrizio Bianchi e Nicola Rossi, sindaco di Copparo e referente dell’area interna Basso ferrarese

Bologna – Valorizzazione i punti di forza del territorio a sostegno della competitività, del capitale umano, dell’attrattività e della fruibilità turistica. Aumentare le connessioni tra la città di Ferrara e il mare Adriatico. Rafforzare la banda larga. Con un piano specifico di interventi e investimenti.
Sono gli obiettivi principali del Protocollo di intesa per lo sviluppo dell’area del Basso ferrarese che sarà siglato, nell’ambito della Strategia nazionale per le aree interne, martedì 18 luglio alle ore 15 a Ferrara, nella Sala del Consiglio del Castello.
A firmarlo e ad illustrarne i contenuti alla stampa saranno Patrizio Bianchi, assessore regionale al Coordinamento delle politiche europee allo sviluppo, e Nicola Rossi, sindaco di Copparo e referente dell’area interna Basso ferrarese. Un’area che interessa 11 Comuni compresi in 2 Unioni (Unione Terre e Fiumi e Unione Delta Po), oltre al Comune di Comacchio.
Parteciperanno, inoltre, il presidente della Provincia di Ferrara, Tiziano Tagliani, e i sindaci dei Comuni coinvolti.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi