Home > COMUNICATI STAMPA > Tresigallo vola all’Università di Cambridge

Tresigallo vola all’Università di Cambridge

Tempo di lettura: 3 minuti

Da: Tresigallo la città metafisica

Il 3 Dicembre 2018 presso il Dipartimento di Archeologia dell’Universita’ di Cambridge si terrà il workshop “Heritage in the making: gestire la cultura materiale del Fascismo e Nazismo“. Il workshop nasce dal progetto di Dottorato di Flaminia Bartolini sul Patrimonio Dissonante nell’Italia Contemporanea e sarà ospitato presso il Cambridge Heritage Research Centre, e finanziato dal Dipartimento di Archeologia e dal nuovo hub di ricerca DAAD for German Studies.

Come emerge dal lavoro di Bartolini: “Negli ultimi dieci anni, gli studi del patrimonio hanno evidenziato il ruolo della dittatura in diverse realtà storiche e sociali. L’Italia fascista e la Germania nazista, e in generale i regimi militari del XX secolo, sono stati cruciali nella creazione di un consenso attraverso la reinterpretazione propagandistica del passato […]. Caduti i regimi, le eredità materiali prodotte dalle dittature furono oggetto di distruzione, di reinterpretazione e di lavoro di memoria. Così, il patrimonio segnato dai regimi dittatoriali non solo ha pagato le conseguenze della a seguito dei cambiamenti di regime, ma continua ad infiammare il dibattito pubblico contemporaneo.”

Questo workshop è il secondo di una serie sul Patrimonio e le Dittature organizzati da Flaminia Bartolini e riunirà un gruppo di esperti del patrimonio internazionale e professionisti provenienti da Germania e Italia, per esplorare le complessità di trattare il patrimonio del Fascismo e del Socialismo nazionale. L’ obiettivo è quello di esaminare le mutevoli condizioni dell’assimilazione del patrimonio dei regimi dittatoriali, e il loro destino della seconda guerra mondiale fino ai giorni nostri.

All’interno del team italiano, anche Tresigallo è stato invitato a partecipare al convegno in quanto fervido testimone e particolare esempio di cultura materiale dell’epoca soggetta al tema del workshop. Alla chiamata hanno risposto immediatamente le associazioni del territorio da sempre impegnate nella riqualificazione culturale e turistica del paese. L’Associazione Torri di Marmo e l’Associazione Edmondo Rossoni, tramite il benestare dell’Amministrazione Comunale, saranno rappresentate rispettivamente dal Prof. Giuseppe Muroni e dall’Arch. Davide Brugnatti.

I canali social della Città Metafisica fungeranno da cassa di risonanza per l’evento.

Il workshop verrà presieduto da Flaminia Bartolini, con un’ introduzione sulla questione dei monumenti Fascisti in Italia e la Roma Mussoliniana.

Per la parte italiana parteciperanno al workshop: Patrick Leech per il Progetto ATRIUM, Andrea Di Michele per il caso di Bolzano, Marcello Flores per il Progetto Predappio, Davide Brugnatti e Giuseppe Muroni per Tresigallo, Mareno Settimo per Torviscosa, Francesca Schintu per la Fondazione Fossoli.

Per i casi studio sul Nazismo parteciperanno, Gilly Carr per le Channel Islands, Alexander Smidth per Norimberga, Felix Hafner per Braunau am Inn, Dagmar Zadrazilova per Berlino.

Infine, i lavori del workshop verranno pubblicati all’interno della serie “Conversations” del McDonald Institute presso l’Universita’ di Cambridge.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi