Home > AVVENIMENTI > “Tutti uguali, tutti diversi”. Lascia un segno del tuo passaggio

“Tutti uguali, tutti diversi”. Lascia un segno del tuo passaggio

Mario_Rebeschini

“Un ritratto per dire c’ero anch’io”. Mario Rebeschini notissimo e apprezzato fotoreporter bolognese, autore di libri, mostre e straordinari reportage realizzati in tutto il modo con l’obiettivo sempre attento a cogliere l’umanità delle situazioni e gli aspetti di socialità, domattina arriverà a Ferrara, sistemerà in piazza Municipale il suo telo fotografico e inviterà la gente a lasciare un segno del proprio passaggio e della propria adesione alla manifestazione antirazzista facendosi fotografare. La performance fotografica accompagna infatti la settimana contro il razzismo (promossa da Coordinamento provinciale degli enti di servizio civile di Ferrara, Caritas, Centro Donna Giustizia) che nell’intera giornata di sabato 22 avrà la propria ribalta in piazza Municipale organizzano.

Ovviamente l’invito è rivolto a tutti: italiani e stranieri, uomini, donne, bambini, famiglie, mamme con le carrozzine, con la bicicletta, con il cane, rappresentanti del comune, della provincia, rom, volontari, studenti.
“Si può entrare nel set, ridendo, scherzando, seri, abbracciandosi – spiega Rebeschini -. Di lato al set ci sarà un tavolino che presenterà la settimana antirazzista. Verrà gestito dai ragazzi e ragazze del servizio civile. Sempre i ragazzi inviteranno passanti e chi condivide la manifestazione a farsi fotografare lasciando un segno del loro passaggio. Un cartello avviserà chi entra nel set, il cui transito automaticamente darà la liberatoria per utilizzare le foto in una mostra, in un dvd con proiezioni nell’ambito di manifestazioni antirazziste e anche per un libro on-line o cartaceo. Il successo ovviamente è assicurato – aggiunge il fotoreporter – se attorno succedono cose belle e se la gente fa cerchio attorno al set”.

La mostra fotografica con 40 pannelli in formato 40×60, verrà inaugurata ed esposta sempre in piazza Municipale tutta la giornata di lunedì 7 aprile come evento Copresc a conclusione dell’anno di servizio civile a favore delle popolazioni colpite dal terremoto nel maggio del 2012. Diventerà poi mostra itinerante. Verrà esposta in diverse occasioni ma anche esposta dove verrà richiesta.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
INTERNAZIONALE A FERRARA 2018
Prima gli italiani brava gente
mario-rebeschini
Rebeschini, il reporter amico di Prodi e dei Rom: “La fotografia? Un modo per incontrare le persone”
mario-rebeschini
IMMAGINARIO
la foto
del giorno

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi