Home > COMUNICATI STAMPA > UDI, scuole e Comune insieme, per dire “NO” alla violenza sulle donne

UDI, scuole e Comune insieme, per dire “NO” alla violenza sulle donne

Tempo di lettura: 2 minuti

Da: Ufficio Stampa Comune di Bondeno

Mercoledì mattina l’assessore Francesca Aria Poltronieri con delega alle pari opportunità ha partecipato al momento di riflessione sul tema della violenza contro le donne organizzato presso l’Istituto superiore di Bondeno con la collaborazione di Udi Bondeno, del “centro Donna Giustizia” e del “Centro di ascolto uomini maltrattanti”. All’incontro è stata presente Lucia Panigalli, vittima di violenza ed ora sotto scorta, che ha raccontato la sua esperienza agli studenti. “Ringrazio la scuola, nella persona del Dirigente Scolastico Licia Piva, che apre le porte a iniziative come queste. La Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne serve ad informare, sensibilizzare e prevenire su un problema di portata allarmante. E’ importante che ci sia una giornata in cui fermarsi per confrontarci su questo tema, così come è estremanete necessario che le istituzioni lavorino 365 giorni l’anno per debellare questa emergenza.” Un esempio è concreto è il progetto “Rete Donna” con il quale l’amministrazione comunale si propone l’obbiettivo di sostenere e valorizzare le donna, dal momento che è costretta a conciliare la sua legittima aspirazione professionale, con il suo ruolo di madre e, spesso, unica figura che si occupa degli anziani e delle persone malate o diversamente abili della propria famiglia. Contemporaneamente, il progetto mira ad investire sulla formazione e sulla professionalità delle persone che si prendono cura di minori ed anziani, perchè la violenza di genere riguarda anche queste fasce d’età. Oggi si è cercato di sensibilizzare i giovanissimi ad aprire gli occhi su questa problematica, dalla quale purtroppo non sono esclusi, perchè si rendano conto che esistono gli stumenti per combatterla. Sono grata dell’invito come donna e come assessore alle Pari Opportunità ed ho comunicato che l’Ente sarà sempre al fianco della Scuola se essa si impegnerà in progetti mirati a contrastare questo fenomeno”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi