COMUNICATI STAMPA
Home > COMUNICATI STAMPA > UE: Coldiretti Emilia Romagna, aiuti solo a veri agricoltori e sostegno ai giovani

UE: Coldiretti Emilia Romagna, aiuti solo a veri agricoltori e sostegno ai giovani

Shares

Da: Coldiretti Emilia Romagna

Corso per qualifica di consulente all’innovazione in agricoltura

Concedere gli aiuti comunitari solo ai veri agricoltori e sostenere i giovani imprenditori agricoli. La richiesta è di Coldiretti Emilia Romagna in vista del prossimo bilancio pluriennale dell’Unione europea e alla luce delle trattative per la Brexit. A pagare il conto – afferma Coldiretti regionale – non deve essere l’agricoltura che è un settore chiave per vincere le nuove sfide che l’Unione deve affrontare, dai cambiamenti climatici all’immigrazione alla sicurezza. Nel prossimo bilancio dell’Ue indebolire l’agricoltura, che è l’unico settore realmente integrato dell’Unione, significherebbe minare – sottolinea Coldiretti Emilia Romagna – le fondamenta della stessa Ue in un momento particolarmente critico per il suo futuro. Il 90% dei cittadini europei secondo Eurobarometro – ricorda Coldiretti – sostiene infatti la politica agricola a livello comunitario per il ruolo determinante che essa svolge per l’ambiente, il territorio e salute, secondo la consultazione pubblica.
Mentre in Italia e in Emilia Romagna assistiamo ad un’epocale ritorno in agricoltura delle nuove generazioni, che proprio nella nostra regione ha fatto registrare nell’ultimo anno un aumento del 2,8% di imprese under 35 – ricorda Coldiretti regionale – è importante assicurare un maggiore sostegno ai giovani, incentivando la multifunzionalità aziendale e quei progetti di filiera che garantiscono il giusto compenso per le imprese.
Proprio per prepararsi alle sfide che attendono le imprese, Coldiretti Emilia Romagna ha ospitato a Bologna, a Palazzo Merendoni, il corso di “Innovation Advisor” tenuto da qualificati esperti di livello nazionale e dalla referente della Commissione Ue, Dg Agri, (unità Ricerca e Innovazione) Inge Van Oost. I partecipanti al corso, provenienti anche da altre regioni oltre l’Emilia Romagna, conseguiranno un profilo certificato di consulente per l’innovazione in agricoltura. L’obiettivo è difendere e incrementare i primati conquistati dall’agricoltura italiana, al vertice in Europa per qualità, sicurezza alimentare, ambientale e per valore aggiunto.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi