Home > COMUNICATI STAMPA > Ultimi giorni per i vini ferraresi per partecipare al Premio Qualità Italia 2016: per i ritardatari c’è tempo fino al 17 giugno

Ultimi giorni per i vini ferraresi per partecipare al Premio Qualità Italia 2016: per i ritardatari c’è tempo fino al 17 giugno

vini-romagna
Tempo di lettura: 3 minuti

da: organizzatori

Bruno Gambacorta del Tg2 Eat Parade: “E’ un’iniziativa originale e diversa dai soliti premi”

Mancano pochi giorni al termine delle iscrizioni al Concorco enologico nazionale Premio Qualità Italia 2016 e già si registra una numerosa partecipazione di aziende dal Nord al Sud d’Italia.

«E’ il riconoscimento dell’ottimo lavoro della passata edizione», dichiara l’enologo Loriano Di Sabatino, Direttore Tecnico del Concorso, il primo a livello nazionale nato dall’idea di una scuola di alta formazione, la Leonardo di Città Sant’Angelo (Pescara) che premia le migliori produzioni regionali in un contesto nazionale.

«Mettere insieme le eccellenze italiane provenienti da tutte le regioni d’Italia – aggiunge Mauro Pallini, responsabile della scuola – è come assistere a un’esplosione di espressioni della natura in rappresentanza delle varietà territoriali del nostro Paese. Non a caso il nome del Premio è Qualità Italia, a testimoniare l’unicità della nostra penisola. Sui temi della varietà, dal territorio alle tipologie dei vitigni, dalle differenti tradizioni regionali e locali, dalla cultura vitivinicola ai differenti approcci alla coltivazione dei vitigni, ecc.. la Scuola Leonardo da anni è impegnata in un progetto culturale e didattico per il quale spero si possa arrivare a compimento nel prossimo anno e i cui risultati saranno messi a disposizione degli operatori del settore».

«Di concorsi enologici ce ne sono tanti anche nel nostro Paese, ma l’originalità di questo è legata alla sua nascita in un ambito diverso dal solito: non un ente locale, un consorzio o una fiera, ma una scuola che decide di affrontare un’impresa complessa anche sul piano organizzativo e logistico», dice Bruno Gambacorta, ideatore di Tg2 Eat Parade, il popolarissimo telegiornale dell’enogastronomia in onda da 18 anni su Raidue.

Il concorso è aperto alle seguenti categorie di vini, anche biologici: IGT (Rossi, Bianchi e Rosati), DOC (Rossi annate 2015, 2014, 2013, 2012, 2011 e precedenti, Bianchi annate 2015, 2014 e precedenti, Rosati), DOCG (Rossi e Bianchi e Rosati); Vini Frizzanti (Rossi DOC e IGT, Bianchi DOC e IGT, Rosati DOC e IGT); Vini spumanti (Rossi VSQ, DOC VSQ e IGT VSQ, Bianchi VSQ, DOC VSQ e IGT VSQ, Rosati VSQ, DOC VSQ e IGT VSQ); Vini passiti (DOC, IGT). Il costo dell’iscrizione è di 60 euro più Iva per ciascun campione consegnato. Le iscrizioni sono aperte fino al 17 giugno (scadenza prorogata per facilitare la partecipazione delle molte aziende interessate che non sono ancora riuscite a spedire i campioni).

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi