Home > COMUNICATI STAMPA > Un bilancio dai grandi numeri per la Sagra del Radicchio di Bosco Mesola

Un bilancio dai grandi numeri per la Sagra del Radicchio di Bosco Mesola

Da: Made Eventi

Oltre 3000 coperti e 850 kg di radicchio consumato, il risotto al radicchio il piatto più venduto

BOSCO MESOLA (FE). Una 16° Sagra del Radicchio conclusasi lunedì 8 ottobre e che, per il terzo anno consecutivo, ha portato grandissime soddisfazioni all’Associazione Turistica Pro Loco Bosco, che nel 2016 ha preso le redini della manifestazione rinnovandola con brio e tanta voglia di portare visitatori nel cuore del Delta del Po.
Lo stand gastronomico ha registrato oltre 3000 coperti: benissimo i week-end, pur essendo stato il secondo un po’penalizzato dal maltempo, ma altrettanto bene anche le serate infrasettimanali con le orchestre e la serata quiz che hanno attirato in totale oltre 600 persone, segno che il programma stilato dagli organizzatori è stato molto apprezzato portando visitatori anche al di fuori delle classiche giornate del fine settimana. Parlando di pietanze, grande successo per il risotto al radicchio, uno dei classici della Sagra, che è risultato essere il piatto più venduto con oltre 800 porzioni e 160 kg di riso consumati.
“L’edizione 2018, come ci dicono i numeri, è stata positiva. Abbiamo ricevuto apprezzamenti sia dai visitatori sia da chi ha collaborato con noi. Il nostro grazie va certamente ai tanti che hanno scelto di venirci a trovare in sagra, ma una parola speciale è per le associazioni e agli oltre 120 volontari che hanno dato il loro contributo per la buona riuscita della manifestazione” – afferma Alessandro Pozzati, presidente della Pro Loco – “Ringraziamo ovviamente anche lo staff di cucina che ha collaborato con noi, guidato da Cristian Massarenti e Giancarlo Bocchicchio.”
Una sagra con un programma fitto di iniziative, tra cui tante escursioni alla scoperta delle bellezze naturalistiche e architettoniche del territorio. Sold out come ogni anno l’escursione Boscone al chiaro di luna, a cura del Reparto Carabinieri Forestali, che ha dato la possibilità ai tanti curiosi di scoprire la vita notturna all’interno del Boscone della Mesola. Novità del 2018 apprezzatissima da tutti, soprattutto dalle famiglie, la visita guidata Eco tour sul trenino, con soste all’Oasi di Torre Abate e al Boscone. Ottima l’affluenza anche alle tante mostre proposte, da quella antologica di Alfredo Zanellato, affermato esponente ferrarese della pittura espressionista di avanguardia, sino a quella dei lego che ha attirato tantissimi appassionati e a quella sugli alberi genealogici. Boom di presenze anche per i concerti e le tombole, che hanno riempito la piazza.
Un’organizzazione che ha soddisfatto anche i proprietari delle bancarelle che hanno animato la sagra, felici per le tante persone sempre presenti e per l’atmosfera di grande festa che ha fatto bene allo spirito ma anche, e soprattutto, agli affari.
L’appuntamento è ora per l’edizione 2019, dal 27 settembre al 7 ottobre.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi