Home > IL QUOTIDIANO > Un futuro migliore con i bambini del Cocomero

Un futuro migliore con i bambini del Cocomero

Di Natasha Fikri

Parola d’ordine: imparare, esprimere, creare. È questa la dichiarazione d’intenti de “I bambini del Cocomero”, l’associazione di promozione sociale non-profit, costituita dai genitori e dagli insegnanti della scuola primaria “Bruno Ciari” di Cocomaro di Cona, che lo scorso mercoledì 1 febbraio ha tenuto una conferenza stampa presso la bottega biologica Giro Bio a Ferrara. In questa occasione, sono intervenuti i membri del Consiglio Direttivo: il segretario Mauro Presini (maestro), la presidentessa Roberta Migliore (genitore), il vicepresidente Rodolfo Grechi, (genitore), la consigliera Patrizia Angeloni (maestra), la consigliera Lorella Liverini (maestra), la tesoriera Chiara Nanni (genitore) e la consigliera Laura Soavi (maestra). Essi hanno illustrato l’originale scopo di questa interessante iniziativa, che consiste nel dare il giusto spazio alla fantasia e alla libertà d’espressione dei bambini, rendendo disponibile la loro ‘letteratura’ a tutti coloro che hanno voglia di conoscere ed imparare, a qualsiasi età.

Nonostante sia stata fondata solo il 10 gennaio 2017, l’associazione vanta una storia che dura ormai da venticinque anni. Era infatti il 1992 quando l’idea di creare un vero e proprio laboratorio creativo, curato interamente dai bambini con l’attento aiuto degli insegnanti, divenne realtà. Nacque così il primo giornale autoprodotto della scuola “Bruno Ciari”, ossia “La Gazzetta di Cocomaro”, oggi conosciuta con il nome de “La Gazzetta del Cocomero”. Un gioco di parole che, oltre ad essere simpatico, rende anche omaggio al ‘Grande Cocomero’, personaggio del noto fumetto ideato da Charles Monroe Schulz e metafora dello spirito stesso dell’iniziativa: un futuro migliore e pieno di sorprese in cui i bambini possano cooperare e crescere come alunni, come figli dei propri genitori e della propria terra, e come cittadini, sviluppando le proprie capacità espressive oltre i confini della scuola.

Per rendere possibile tutto questo, “I bambini del Cocomero” promuove incontri, riunioni, seminari, convegni ed assemblee sulla cultura dell’infanzia, e si propone di garantire la continuità della pubblicazione del proprio giornalino scolastico e dei suoi supplementi: quaderni, calendari, trascrizioni di conversazioni ‘filosofiche’, libriccini di storie create in gruppo e ristampe riviste ed arricchite da una raccolta di filastrocche per la conta provenienti da tutto il mondo.

Se credete anche voi che i bambini hanno molto da insegnarci, potete sostenere l’associazione abbonandovi o comprando una copia de “La Gazzetta del Cocomero” presso la scuola “Bruno Ciari” (e prossimamente in libreria), diventando soci ordinari (per saperne di più, visitate il blog https://ibambinidelcocomero.wordpress.com/), oppure mettendo un ‘like’ alla pagina Facebook https://www.facebook.com/ibambinidelcocomero/.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
autovelox-chiesa
Elefanti e autovelox

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi