Home > COMUNICATI STAMPA > Un sondaggio sulla riqualificazione ex Cercom – la proposta di Ascom ai soci della delegazione di Comacchio

Un sondaggio sulla riqualificazione ex Cercom – la proposta di Ascom ai soci della delegazione di Comacchio

Da: Ufficio Stampa Ascom Ferrara

“Ritieni che la riqualificazione area ex Cercom sia utile ?” E’ il primo dei tre quesiti che i circa cinquecento soci di Ascom Comacchio riceveranno nei prossimi giorni sia via mail che telefono. Durante il tradizionale pranzo di Natale – oggi (12/12) al prestigioso istituto alberghiero Remo Brindisi agli Estensi – è stata lanciata la proposta da Gianfranco Vitali presidente della delegazione di Comacchio dall’associazione di categoria di riferimento del Terziario “per fare il punto sulla possibilità di recupero dell’area industriale ex Cercom. Insomma per avere il polso della situazione” ha spiegato Vitali. Un progetto che da settimane ha sviluppato un ampio dibattito coinvolgendo le forze politiche, le associazioni, i movimenti ambientalisti nella città del Trepponti.
Le altre domande saranno: “Pensi che il futuro insediamento possa comportare rischi sul piano ambientale e della salute (ad esempio congestione traffico…) ed ancora “Consideri che un rischio ambientale (anche moderato) possa impattare negativamente sulla cartolina della nostra Costa, del Delta ed in generale sul nostro Turismo ?”. Interrogativi “importanti” ai quali rispondere con un semplice si o no per chiarire – almeno in modo indicativo – quali sono le riflessioni delle imprese del territorio.
Un’occasione per per fare il bilancio della stagione: “Dobbiamo tenere la posizione e migliorare sempre più la nostra offerta e la nostra accoglienza in una stagione che deve essere sempre più lunga” ha commentato Vitali che ha ringraziato il Comune per i segnali di attenzione chiedendo nel contempo poi un impegno pressante per favorire il lavoro giovanile sulla costa.
All’appuntamento ormai una vera tradizione erano presenti oltre al direttore generale di Ascom, Davide Urban che ha tracciato un bilancio dei “Tantissimi eventi, da Comacchio by Night a Natal’è Comacchio, dai progetti sociali a quelli di accessibilità”. Presente una pattuglia di assessori comunali con Riccardo Pattuelli (Turismo), Robert Bellotti (Attività Produttive) e Maria Chiara Cavalieri (Scuola).
Proprio a Pattuelli il compito di fornire le rassicurazioni dell’ente pubblico: “Confermiamo, d’intesa con la Regione, il nostro impegno nella promozione e nella ricerca di nuovi mercati turistici(ad esempio dei Paesi dell’Est). Vogliamo lavorare sempre più su Delta e sugli eventi fuori stagione. Così come stiamo lavorando sull’arredo urbano, sul verde. In definitiva lavorando di pari passo turismo e riqualificazione” mentre l’assessore Bellotti ha difeso l’ipotesi della riqualificazione dell’area ex Cercom in vista di uno sviluppo occupazionale.
Un’occasione conviviale per fare il punto sul futuro del territorio per il 2019 e nell’occasione per presentare l’edizione riveduta aggiornate ed ampliata di un testo “must” dell’enogastronomia di Ferrara e Provincia dal titolo “Ristoranti, Caffè, Osterie ed Alberghi di un Tempo”a cura dello studioso Marco Nonato (dentista ma con il pallino delle ricerche tra storia, motori e gastronomia). Un viaggio curioso ed affascinante tra aneddoti ed episodi che coinvolgono vecchie osterie poi divenuti ristoranti della costa, e poi balere e ritrovi dagli anni ’50 del secolo scorso fino ad oggi: un viaggio alla (ri)scoperta della ristorazione, dalla Capanna di Eraclio ad Aroldo dal Pacifico, al Vasco e Giulio, al Cantinon ed alla Barcaccia solo per citarne alcuni.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi