Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > Una Ferrara inedita: fotografie e percorsi tra i marmi romani e bizantini

Una Ferrara inedita: fotografie e percorsi tra i marmi romani e bizantini

museo-civico-duomo
Tempo di lettura: 2 minuti

Città misteriosa per antonomasia, Ferrara non smette mai di scoprire o riscoprire tesori e angoli dimenticati. Come nel caso della mostra e del percorso ideato da Ferrarie Decus: si intitola “Voci dalle Pietre: marmi romani e bizantini a Ferrara” l’esposizione fotografica che sarà inaugurata oggi 22 gennaio alle 17.30 nel Salone d’Onore della residenza municipale. La  mostra, visitabile fino al 19 febbraio, si snoda attraverso diciannove pannelli finalizzati a far conoscere le ‘antichità’ romane e bizantine che Ferrara conserva e insieme i percorsi che, partendo dalla cattedrale, consentono di raggiungere gli edifici nei quali le varie ‘pietre’ sono conservate e visibili: il Lapidario civico, Palazzo di Renata di Francia, basilica di S. Francesco, chiesa soppressa di S. Apollonia, monastero di S. Giorgio, Museo della Cattedrale, Palazzo delle Poste Italiane.

Lo scopo dell’iniziativa è riportare all’attenzione della comunità le antichità cittadine, tra cui epigrafi funerarie, clipei, sarcofagi e manufatti risalenti all’epoca romana e bizantina. A corredo della mostra sono anche sono state organizzate cinque conferenze per riscoprire questo tesoro dimenticato: Chiara Guarnieri il 18 marzo al museo Archeologico Nazionale; le altre conferenze, in programma alle 16.30 a palazzo Bonacossi, saranno tenute dall’arcivescovo Luigi Negri (26 febbraio) e dagli studiosi Stella Patitucci (29 gennaio), Sauro Gelichi (5 febbraio), Paola Porta (4 marzo) e Stefano Bruni (11 marzo).

La mostra sarà itinerante: dopo Ferrara (dal 22 gennaio al 19 febbraio) si sposterà a palazzo Ludovico il Moro e poi nel Comune di Voghiera, e probabilmente nei mesi estivi a Pomposa.

Il progetto è a cura di Ferrariae Decus con la collaborazione del Comune di Ferrara e Voghiera, Arcidiocesi, Capitolo della Cattedrale, Deputazione ferrarese di storia patria, Polo museale Emilia Romagna Ferrara e Gruppo archeologico ferrarese.

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Mario_Draghi_-_World_Economic_Forum_Annual_Meeting_2012
Effetti del nuovo liberalismo del governo Draghi:
più poveri e più privatizzati
Vittorio-Sgarbi
A Ferrara la cultura è un affare di famiglia
chiesa-san-giuliano
DIARIO IN PUBBLICO
Letture e avvenimenti: Ferrara e altro
appello biblioteche aperte
Ferrara in Movimento:
“Appello alla città per la difesa delle biblioteche”
Firma anche tu…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi