Home > COMUNICATI STAMPA > Una serata tra arte, scienza e degustazioni biologiche

Una serata tra arte, scienza e degustazioni biologiche

Tempo di lettura: 3 minuti

da: MLB home gallery

Dacia Manto collega Terraviva Bio, la MLB home gallery e il Museo di Storia Naturale

Secondo appuntamento per il progetto espositivo di Dacia Manto “Terre silenziose”, che unisce arte, biodiversità e orti urbani. Un progetto, ideato in occasione dell’Anno Internazionale dell’Agricoltura Famigliare, che collega, sul tema della biodiversità e degli orti urbani, il Museo di Storia Naturale alla MLB Maria Livia Brunelli home gallery e alla BioPastoreria Terraviva Bio.

Sabato 4 ottobre alle 17 ci sarà l’inaugurazione dell’installazione che l’artista ha realizzato appositamente per la BioPastoreria Terraviva Bio (Via delle Erbe 29), un’oasi di pace immersa nel verde, a due passi da Piazza Ariostea, dove acquistare e degustare prodotti biologici: qui Dacia Manto ha installato una ‘postazione’ di laboratorio in cui le persone potranno sostare, osservare piante ed animali, e lasciare ‘traccia’ delle loro osservazioni, facendosi trasportare dalle suggestioni sonore registrate dall’artista.

Alle 18 ci si sposterà nella MLB home gallery di Maria Livia Brunelli in Corso Ercole I d’Este 3, dove l’artista ha allestito una affascinante Wunderkammer: davanti a un’installazione che ricorda una quadreria barocca, con disegni che ritraggono fitte boscaglie dove si nascondono piccoli insetti, Dacia Manto realizzerà una performance che dialoga con il mondo degli insetti e degli uccelli.

Infine alle 19 il percorso avrà la sua conclusione al Museo di Storia Naturale (Via Filippo De Pisis 24), dove un’intera sala è stata allestita con video, disegni, mappe luminose e tavoli che raccolgono disegni, oggetti organici e libri: lo sfondo ideale per un dialogo tra l’artista e il Direttore del Museo, Stefano Mazzotti, per capire più in profondità lo stretto rapporto tra arte e scienza alla base della mostra. Seguirà una degustazione gratuita di prodotti biologici offerta dalla BioPastoreria Terraviva Bio. L’intero progetto espositivo, nelle tre sedi, sarà visibile fino all’11 gennaio (per info, 0532 203381 o 346 7953757).

“Ci sono sempre più persone che pensano che nutrirsi in modo sano, biologico, aiuti il benessere personale, oltre che far bene alla salute –spiega Maria Livia Brunelli-. Ritornare agli orti familiari, veder nascere i pomodori o l’insalata nel giardino casa o anche sul balcone, rispettare i cicli naturali, creare piccole oasi di verde in città, comprare frutta e verdura a km zero, magari senza additivi chimici, sono tendenze sempre più diffuse, e gli artisti hanno proprio il compito di farci riflettere su questi cambiamenti in atto nella società”.

“Il titolo del progetto, ‘Terre silenziose’ – racconta l’artista Dacia Manto-, rimanda al fondamentale libro di Rachel Carson, che per prima, negli Stati Uniti degli anni Settanta, con il suo saggio ‘Primavera silenziosa’ puntò il dito contro l’uso massiccio dei pesticidi e concimi chimici che, nell’interesse del profitto delle multinazionali, stava impoverendo in modo irreversibile la fauna e la flora. Il progetto mette in relazione tre luoghi nel cuore della città di Ferrara unendoli in una riflessione sulla biodiversità come elemento fondamentale per i cicli naturali e il suo stretto rapporto con l’agricoltura, soprattutto nelle forme urbane o familiari”.

La ricerca di Dacia Manto ha come oggetto territori fluviali e palustri, residui di boschi planiziari, periferie marginali e semiselvatiche. Osservatori strutturali e poetici sulla natura, i suoi lavori sono architetture aperte e precarie, testimoni dell’inafferrabilità dell’ambiente.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi