Home > COMUNICATI STAMPA > UNIFE, dal 23 al 25 febbraio workshop internazionale:
“Economia Circolare per un nuovo sviluppo economico nazionale e locale”

UNIFE, dal 23 al 25 febbraio workshop internazionale:
“Economia Circolare per un nuovo sviluppo economico nazionale e locale”

Tempo di lettura: 3 minuti

 

Economia circolare, innovazione, sostenibilità e competitività sono i temi al centro del workshop internazionale su ‘Economia circolare: dalla teoria alla pratica’, in programma dal 23 al 25 febbraio al Dipartimento di Economia  e Management dell’Università di Ferrara.

Organizzato dal Centro di Ricerca sull’economia circolare, l’innovazione e le PMI – CERCIS del Dipartimento, l’evento rientra nelle attività del progetto “Dipartimenti di eccellenza MIUR 2018-22”, di cui il Dipartimento fa parte.
Il workshop si svolgerà online con apertura da parte del Prof. Massimiliano Mazzanti, Direttore di CERCIS, e della Prof.ssa Laura Ramaciotti, Direttrice del Dipartimento di Economia e Management. Seguiranno gli interventi di  economisti dell’Agenzia Ambientale Europea e della Commissione Europea e di ricercatrici e ricercatori impegnati su questi temi in università ed enti di ricerca di tutta Italia.
Tra i relatori Stefan Speck della European Environment Agency che parlerà di come tassare e intervenire sui problemi ambientali per arrivare alla sostenibilità, Jesùs Alquèzar Sabadie della EU-Commission, che illustrerà le sfide e le opportunità dell’ “European Green Deal” e Florian Flachenecker (EU-Commission), che relazionerà sulle soluzioni sostenibili e circolari come mezzo per superare la crisi europea.

Proprio per promuovere lo sviluppo dell’economia circolare nel territorio come fattore di innovazione, competitività e sostenibilità, il Dipartimento di Economia  e Management di Unife interagisce costantemente con le imprese locali, spiega la Professoressa Ramaciotti“Lo scambio di esperienze, i progetti comuni, i tirocini di studentesse e studenti sono fondamentali per rendere il sistema socio-economico locale adeguato sul piano dell’innovazione e delle competenze per rispondere alle sfide poste dalle strategie e dagli obiettivi europei, integrando economia circolare, energia, clima nello sviluppo  economico”,.

Obiettivo del progetto CERCIS è promuovere l’adozione di innovazione nel territorio, per creare nuove competenze e nuove opportunità di lavoro: “Nel 2020 – spiega il Professor Mazzanti – sono stati firmati due accordi quadro con Confindustria Emilia e agenzie formative quali CENTOFORM per diffondere l’innovazione in economia circolare nel territorio. Sono infatti in corso progetti formativi di sviluppo di innovazioni nei settori automotive, tessile, alimentare, tra gli altri coinvolti”.

“Attraverso il Centro CERCIS – aggiunge Mazzanti – il Dipartimento di Economia va a colmare un gap oggi presente: grazie al nostro osservatorio infatti si potrà disporre di una maggiore conoscenza delle strategie di innovazione in tema di economia circolare, energia e clima delle PMI nel contesto italiano e regionale. I risultati di queste indagini saranno presentati in primavera in una serie di webinars”. 

“L’adozione di pratiche innovative – conclude Mazzanti – testimonia che il territorio è pronto a cogliere le sfide del Green Deal nel decennio 2020-2030, al fine di rendere operativo il nuovo Patto per il lavoro e clima firmato da 55 parti sociali a dicembre 2020”.   

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi