Home > COMUNICATI STAMPA > Unife – La Riforma psichiatrica 40 anni dopo. Il ruolo svolto dalla città di Ferrara

Unife – La Riforma psichiatrica 40 anni dopo. Il ruolo svolto dalla città di Ferrara

Da: Università degli Studi di Ferrara – Ufficio Stampa, Comunicazione Istituzionale e Digitale

Sabato 15 dicembre dalle ore 9, nell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza, in corso Ercole d’Este, 37 si terrà il convegno La Riforma psichiatrica 40 anni dopo: Esperienze a confronto.

“Si tratta di un evento significativo per tutta la città” – spiega il Prof. Luigi Grassi, organizzatore e responsabile scientifico dell’iniziativa della giornata. “Sarà una importante occasione di riflessione sul tema della salute mentale e della psichiatria e per approfondire il ruolo svolto dalla città di Ferrara a partire dagli inizi degli anni ’70 nell’ambito dei cambiamenti della imminente riforma psichiatrica su cui in quegli anni alcune realtà pilota Italiane, tra cui Ferrara, si stavano muovendo per il recupero della dignità della persona ammalata di mente e la trasformazione della organizzazione dei servizi di assistenza psichiatrica. Presenteremo la storia della psichiatria e della sua espressione nel contesto assistenziale e sociale di Ferrara, nonché una ricognizione storico-istituzionale e un primo studio dei documenti dell’ex Ospedale Psichiatrico che l’Archivio di Stato di Ferrara conserva”.

Una Tavola Rotonda moderata da Dalia Bighinati, sarà dedicata ai temi chiave della psichiatria nei periodi storici post-riforma, in particolare, dal 1978 ad oggi, con il coinvolgimento di coloro che, succedutisi nel tempo, hanno diretto i servizi di salute mentale fino al dipartimento integrato di salute mentale e dipendenze patologiche, in un contesto organizzativo aziendale e universitario. Gli interventi saranno intervallati da letture di lettere scritte dalle persone ricoverate in ospedale psichiatrico, conservate in Archivio di Stato, come testimonianza delle storie e dei vissuti di malattia dell’epoca pre-riforma.

Verrà proiettato il documentario “Cristina, il racconto di una malattia” tratto dal libro “Non spegnere la luce – Viaggio introspettivo in una psicosi”, di Cristina Marcato e che ha partecipato a diverse manifestazioni pubbliche, incluso il Festival del Cinema di Venezia e il più recente congresso della Società Italiana di Psichiatria,

L’iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Scienze Biomediche e Chirurgico-Specialistiche universitario e del Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche aziendale, con la partecipazione dell’Archivio di Stato di Ferrara e l’Istituto di Storia Contemporanea.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi