Home > COMUNICATI STAMPA > “Vaccini sì, obblighi no”

“Vaccini sì, obblighi no”

Tempo di lettura: 2 minuti

Da ufficio stampa EVENTI FERRARA

Sabato 10 marzo alle 16.30

Presso la storica sala dell’Oratorio San Crispino

Libreria Ibs+Libraccio di Ferrara

In collaborazione con Ferrara Libero Pensiero

Paolo Bellavite presenta il libro

“Vaccini sì, obblighi no”

I vaccini sono utili mezzi di prevenzione delle malattie infettive e vanno raccomandati nell’ambito di un consiglio terapeutico che prevede il consenso informato del paziente o dei genitori. Tuttavia, l’imposizione di 10 vaccini alla fascia pediatrica della popolazione desta perplessità per varie ragioni tipo tecnico-scientifico, essendovi la possibilità che si riveli inutile al fine della salute della collettività o persino controproducente.

vaccini.jpgPoiché la Costituzione tutela la salute del singolo e l’interesse della collettività, ciò che va verificato nel concreto è in primo luogo se l’imposizione di un determinato trattamento sanitario sia veramente necessaria e, in subordine, se questo trattamento non presenti delle conseguenze che, per il prolungarsi dell’effetto nel tempo e per l’entità delle stesse, eccedano una normale e tollerabile intensità.

Queste problematiche sono affrontate utilizzando le più recenti conoscenze di epidemiologia, immunologia e patologia generale.

Paolo Bellavite è laureato in Medicina e Chirurgia, specializzato in Ematologia Clinica e di Laboratorio, ha conseguito il diploma di perfezionamento in Statistica Sanitaria ed Epidemiologia.
Ha insegnato Patologia Generale presso la Scuola di Medicina dell’Università di Verona e presso l’Università di Ngozi (Burundi) nell’ambito di progetti di cooperazione internazionale.
I principali filoni di studio hanno riguardato gli aspetti molecolari e cellulari dell’infiammazione e la messa a punto di specifici metodi di laboratorio utilizzati in clinica; ha svolto ricerche nei campi della fisiopatologia e farmacologia dei leucociti, delle piastrine e di patologie da radicali liberi.
Si è occupato anche di ricerca in omeopatia, storia della medicina ed epistemologia. È autore di oltre 250 pubblicazioni in extenso, di cui 146 recensite dalla banca-dati del NIH Pubmed-Medline.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi