Home > COMUNICATI STAMPA > Video LIS, ebook e mappa interattiva Tourer.it per scoprire antichi palazzi, biblioteche, archivi e musei

Video LIS, ebook e mappa interattiva Tourer.it per scoprire antichi palazzi, biblioteche, archivi e musei

Da: Ufficio Stampa dell’Università di Ferrara

Dopo l’itinerario culturale alla scoperta delle Biblioteche e del Sistema Museale di Unife che si è tenuto nell’ottobre 2018, giovedì 30 gennaio alle ore 15 nell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza, (c.so Ercole I D’Este, 37), il Sistema Bibliotecario di Ateneo (SBA) presenta una nuova tappa del progetto “Storie di libri e palazzi: itinerari fra le biblioteche di Unife”.

Il progetto, fra i primi in questo ambito nel panorama universitario italiano, ha previsto la realizzazione di una serie di strumenti che favoriscono l’inclusione e l’integrazione di tutti i pubblici per valorizzare il patrimonio culturale di Unife e della città.

Nel corso dell’iniziativa sarà proiettata un’anteprima esemplificativa dei video in Lingua Italiana dei Segni (LIS) realizzati per raccontare la storia delle collezioni storiche librarie e museali, delle biblioteche e dei palazzi in cui hanno sede. I video, sottotitolati e con voce narrante, sono arricchiti da un’ampia selezione di immagini storiche e attuali. Sarà presente in sala anche l’interprete di Lingua Italaina dei Segni.

Saranno inoltre presentati un ebook (raccolta digitale) con testi di approfondimento e molte immagini storiche recuperate da archivi pubblici e privati e la mappa interattiva Tourer.it, realizzata dal Segretariato Regionale del MiBACT per l’Emilia-Romagna, per rendere facilmente accessibili le informazioni sul patrimonio architettonico diffuso nel territorio regionale.

Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione del Coordinamento Politiche Pari Opportunità e Disabilità di Ateneo, del se@ (Centro di Tecnologie per la comunicazione, l’Innovazione e la Didattica a distanza), dell’AIDUS (Associazione per l’Inclusione Di Udenti e Sordi) e del Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo per l’Emilia-Romagna. Grazie inoltre a ulteriori collaborazioni interne ed esterne all’Università di Ferrara, è stato possibile trovare nuove preziose fonti che hanno permesso di conoscere meglio la storia delle sedi di Unife.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi