Home > IMMAGINARIO - La foto della settimana > Volo di ombrelli in vista
ombrelli-mazzini

Uno stupore da togliere il fiato, un’allegria istantanea, un sorriso da “smile”, un’idea felice, un “Ma dai!” e poi “Sembra di essere in un’altra città!”… queste le reazioni e le sensazioni che l’anno scorso abbiamo provato vedendo per la prima volta il cielo di via Mazzini pieno di ombrelli colorati sistemati ad arte. Non c’è stato ferrarese o turista che non abbia immortalato l’originalissimo addobbo con foto e post che hanno inondato il web e raggiunto i paesi di tutto il mondo.

Alla luce del successo dello scorso anno, via Mazzini torna, dal 23 aprile fino al 30 giugno 2016, a colorarsi di “Ombrelli in Cielo”. E’ questo il titolo dell’iniziativa che, con qualche piccola novità rispetto al precedente “Cielo di Ombrelli”, prevede la collocazione di una ancor più colorata distesa di ombrelli, su una delle più belle strade di Ferrara. In occasione dell’inaugurazione, sabato 23 Aprile, ci sarà una piccola festa con concerti di musica dal vivo, durante i quali si esibiranno artisti locali, oltre che il famoso Luca Gagliano.

Anche quest’anno l’evento sarà realizzato grazie all’impegno dei commercianti della Via, al sostegno di alcuni colleghi della vicini Via Saraceno e al supporto della Amministrazione Comunale. L’obiettivo è, come nella precedente edizione, di portare allegria e buonumore a tutti i passanti e rendere ancora più suggestive le passeggiate per il centro storico di Ferrara.

Vi invitiamo a realizzare tantissime fotografie e a pubblicarle sui social network con il tag #ombrelliincielofe

Dal comunicato stampa di Feshion Coupon

 

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Potere al Popolo pensa alle Regionali e intanto si insedia in Gad. I militanti: “Spazio aperto a tutti”
“Elogio della democrazia” l’ultima conferenza ferrarese di Remo Bodei, il filosofo che coniugò ragione e passione: il video integrale
I giorni dell’abbandono: pensionati in piazza per difendere la propria dignità
Ferrara-Antica
DIARIO IN PUBBLICO
Ferrara e quel fervore d’arte e di cultura

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi