Home > GERMOGLI - l'aforisma della settimana > Volontari come Superman

Non serve volare, basta volere…
Si tratta dello slogan di uno spot pubblicitario, in ambito sociale, risalente a più di vent’anni fa. I valori divulgati erano quelli, tipicamente positivi, delle azioni di volontariato. Il protagonista, l’aitante Superman, rappresenta un volontario, oserei dire, atipico. Dotato di super poteri, impedisce il realizzarsi di terribili disastri e salva molte vite: le sue missioni sono eroiche e “disumane”. Ma ecco che il messaggio pubblicitario colpisce! Non possiamo volare, in quanto “comuni mortali”, le quali vicende non sono narrate all’interno dei fumetti, ma questo è irrilevante. Grazie alle azioni di volontariato, tutti noi possiamo diventare degli eroi.

“L’opera umana più bella è di essere utile al prossimo.”
Sofocle

Una quotidiana pillola di saggezza o una perla di ironia per iniziare bene la settimana…

Commenta

Ti potrebbe interessare:
Giocare con la cultura: “Mamma, papà: portatemi al museo”
labirinto-museo-archeologico
Si scrive Giardino degli Dèi, si legge Miniera di Racconti: alla (ri)scoperta di Ferrara
PER CERTI VERSI
Il testamento di Orfeo
emergency
Gli Emergency Days fanno il punto sulle emergenze in Italia

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi