Home > PARTITI & DINTORNI > Volontariato e promozione sociale, in provincia di Ferrara più di 130 mila euro. Zappaterra: “Premiate capacità di progettazione e innovazione del volontariato locale”

Volontariato e promozione sociale, in provincia di Ferrara più di 130 mila euro. Zappaterra: “Premiate capacità di progettazione e innovazione del volontariato locale”

Da: Gruppo consiliare PD

“La Giunta regionale ha definito otto progetti proposti da altrettante organizzazioni di volontariato o da associazioni di promozione sociale da finanziare in provincia di Ferrara. La Regione – richiama Marcella Zappaterra – a disposizione 1 milione 700 mila euro di fondi nazionali da destinare al sociale. L’obiettivo era sostenere iniziative particolarmente innovative rivolte a soggetti fragili quali bambini, anziani e disabili. Alla nostra provincia, in base a un calcolo fondato sul numero di cittadini residenti, spettavano 135.000 euro circa”.

Nel comune di Codigoro ottiene 8.000 euro l’emporio sociale Il Mantello di Pomposa, gestito dall’associazione Buonincontro, e 12.500 euro l’oratorio – circolo ANSPI Don Bosco. Poco meno di 20.000 euro arrivano al centro Le Contrade di Portomaggiore per il progetto denominato “Scambio Coinvolgimento Integrazione Apertura”. All’associazione Oltre-tutto di Cento, che promuove attività per favorire l’inserimento sociale, culturale e lavorativo dei disabili, sono destinati 15.000 euro. Per le attività del progetto “Anziano ma non solo” che il gruppo di Insieme è più facile organizza nel periodo novembre-dicembre a Bondeno, il finanziamento è di 15.000 euro.

Infine, nel capoluogo, finanziati con oltre 20.000 euro ciascuno, “Un mosaico di opportunità” dell’associazione che riunisce famiglie affidatarie e adottive Dammi la mano, “Crescere che fatica” dell’associazione Casa e Lavoro e “Riabilitango”, un progetto messo a punto da AMA Onlus che coinvolge malati di Alzheimer e loro famigliari e propone il tango come strumento per ottenere un maggiore benessere psico-motorio”.

“In questi anni ho avuto modo di partecipare e a molte iniziative proposte dal Terzo Settore, comprese alcune di quelle che hanno ottenuto un meritato finanziamento. Il tessuto del volontariato sociale nella nostra provincia è particolarmente fitto ed esprime una forte capacità di progettazione e innovazione. La strada della collaborazione tra pubblico e privato è giusta e porta a buoni risultati per tanti nostri concittadini che, da una posizione di fragilità, meritano particolare attenzione”.

Commenta

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi